Come fare un centrotavola per qualsiasi periodo dell’anno

Quando si ha gente a cena la cosa più bella è preparare un centrotavola che sia in armonia con i colori della tovaglia, dei piatti e della stanza in cui si ospitano gli amici. L’ideale però è avere un centrotavola per tutte le stagioni, adattabile cioè a qualunque periodo dell’anno. È vero che il centrotavola con i fiori è sempre il più elegante, ma io preferisco decorare la tavola con frutta e verdura, che rappresentano un po’ tutte le stagioni, e sono davvero senza tempo. Basta scegliere il colore adatto che sia in tono con tutto il resto.
Quello che propongo è allora un centrotavola che vada bene sempre, con quei frutti che non siano né troppo invernali, né particolarmente estivi, come ad esempio le mele. La caratteristica di questo frutto è inoltre quella di poter essere utilizzata in diversi colori da abbinare alla tovaglia che avremo scelto.
Qualche tempo fa ne ho preparato uno con delle mele, poi ho provato con i carciofi, e infine con dei piccoli cavolfiori. Mi sono procurata delle mele verdi abbastanza grandi, delle basi per fioristi con un piccolo piano squadrato dal quale partiva uno stelo in metallo alto circa quaranta centimetri, dei piccoli vasi tubolari simili a quelli che si usano per il bulbo delle orchidee, e dei piccoli fiori colorati, in tinta con i bicchieri. Avevo anche delle margherite, ma in alternativa si possono utilizzare i rami di pungitopo, o altri rametti che abbiano delle foglioline. Oltre a questo, serve tanto alloro, possibilmente fresco. Se non ne avete disponibile, potete utilizzare delle belle foglie prese dall’albero di limone, oppure da uno di quei mandaranci di abbellimento che si trovano spesso nei giardini.
Con il leva torsolo ho liberato una mela dai semi e l’ho messa da parte.
Nella base per fioristi ho inserito circa una trentina di foglie di alloro, poi una mela, poi altre foglie di alloro e così via, fino a ad arrivare alla cima dello stelo in metallo, dove ho poi infilato l’ultima mela privata del torsolo. Se vi siete procurati delle mele di grosse dimensioni, ve ne occorreranno cinque. Considerando che l’ultima poteva ossidarsi e diventare nera, ho infilato delle piccole margherite dove ho tolto il torsolo. Infine, vi ho messo il vaso in cui ho messo dell’acqua e infilato dei fiori colorati. Il risultato era davvero bello, ma non mi sembrava completo. Allora ne ho fatti altri due con delle basi più basse e sulla tavola rettangolare li ho posti ai lati, con quello alto al centro.
Mi sono cimentata anche con dei carciofi, tagliandoli alla base e privandoli poi dell’elemento centrale e al termine del centrotavola ho messo dei fiori viola. L’idea che hanno apprezzato di più, però, è stata quella dei cavolfiori, che ho trovato molto piccoli e ho inserito nella base appuntita. Purtroppo, però, mentre le mele resistono tantissimo e i carciofi un po’ meno, i cavolfiori sono quelli che si guastano per primi.
Potete cimentarvi anche con altra frutta, o anche ad esempio con delle piccole verze viola, secondo i vostri gusti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>