Come fare un centrotavola di rose

Gli addobbi floreali realizzati con le rose sono tra i più semplici e raffinati. Per fare un bel centrotavola procuratevi i seguenti oggetti:

• una ciotola in vetro o in plastica, con un bordo alto quattro o cinque centimetri
• una spugna di quelle utilizzate dai fioristi.
• delle forbici o delle tronchesine
• un taglierino ben affilato
• della nebbiolina
• 18 o 20 roselline fresche, del colore che preferite
• una rosa più grande di colore diverso
• delle grosse foglie tipo felce
• acqua e zucchero
• filo in acciaio per fioristi
• dei piccoli chiodini dalla testa larga o delle puntine
• un lungo nastro di raso del colore che preferite.

Preparate una ciotola in cui avrete sciolto acqua e un cucchiaio di zucchero. Prendete la spugna e immergetevela per qualche minuto, bagnandola e togliendo poi l’acqua in eccesso. Prendete adesso il taglierino e date alla spugna la forma identica a quella della ciotola che avete scelto: rettangolare, quadrata o centrica e delle dimensioni di un centimetro in meno rispetto alla stessa.
Prendete le roselline e tagliatele una per volta, con un taglio netto e trasversale, lasciando un gambo lungo una decina di centimetri. Di solito si tratta di rose che sono già state private delle spine, ma se così non fosse, togliete anche quelle servendovi del taglierino.
Infilate adesso le rose, una alla volta, nella spugna bagnata e date loro la forma che desiderate. Potete iniziare dalla parte più esterna, lasciando due centimetri verso il bordo, che verrà poi ricoperto dalla foglie verdi. Procedete adesso con un giro di nebbiolina da infilare nella spugna, intorno al giro di rose che avrete creato. Continuate con un nuovo giro di rose, poi con dell’altra nebbiolina, fino a restringere il cerchio (o la forma che avete creato). L’’ultimo giro interno deve essere fatto con della nebbiolina, molto più fitta, che racchiuda al centro la rosa più grande e di diverso colore.
Sistemate adesso le foglie tipo felce intorno al bordo della spugna, procedendo in questo modo: infilate dapprima la base della foglia; piegate poi la stessa senza appiattirla e infilate la punta nella spugna. Considerate che la punta della foglia è molto morbida, quindi potrete fermarla con dei chiodini a testa larga o delle puntine, che andranno infilati nella spugna.
Prendete del filo e mettetelo intorno alla composizione, a metà altezza del gambo della rosa. Il centrotavola creato dovrà essere stabile. Annodate il filo in acciaio e spezzatelo. Prendete l’intera composizione e sistematela nella ciotola che verrà posta al centro del tavolo. Con il nastro in raso del colore che avrete scelto, andate a creare dei giri intorno alla composizione, fino a coprire il filo e le teste dei chiodini che erano rimasti visibili. La composizione spiegata è simmetrica, ma la si può organizzare anche a semicerchio, sistemando la rosa più grande nel punto di curvatura. Procurandovi un vaso con quella forma, potrete disporlo anche a capotavola, o su un bel mobile del salotto. L’’acqua e zucchero farà mantenere le rose fresche per giorni, ma ricordate di bagnare la spugna con la soluzione ogni sera.

centrotavola rosa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>