Come fare un campo da calcetto

Esistono vari tipi di campi da calcetto, ma la caratteristica che per prima li definisce sono le dimensioni: il campo deve essere rettangolare con le linee laterali di dimensioni comprese tra 25 e 42 metri e le linee di porta comprese tra 15 e 25 metri.
Il campo di gioco e’ delimitato da linee, la cui superficie e’ parte attiva del campo, le linee devono essere tutte larghe otto centimetri.
A seconda del tipo di campo le porte possono essere portatili o fisse, ma in ogni caso durante la partita devono essere fissate a terra in maniera stabile per questioni di sicurezza.
Il rettangolo di gioco deve essere messo in piano (con una pendenza massima dello 0,5% lungo la direzione degli assi), deve essere liscio e senza alcun tipo di asperita': per ottenere questo risultato e’ opportuno ricoprirlo con una copertura in legno o in materiale sintetico, in ogni caso non deve essere asfaltato ne’ ricoperto di cemento.
I campi di calcetto ospitano partite in cui le squadre sono schierate con cinque giocatori per squadra in campo, generalmente ce ne sono poi due di riserva per ogni squadra. Nelle partite amatoriali spesso si gioca con sette giocatori per squadra.
Se volete avviare un’attivita’ con un campo di calcetto e’ fondamentale la scelta del luogo, perche’ anche se si tratta di un settore in cui c’e’ sempre richiesta si deve trovare un posto senza troppa concorrenza e con un bacino di possibili utenti di almeno 25000 persone.
Va messo in conto anche un impegno costante e una disponibilita’ presso il campo per parecchie ore, soprattutto la sera e il fine settimana.
A fronte di un consistente investimento iniziale (almeno 50.000 euro) le spese di manutenzione sono decisamente ridotte, infatti l’erba sintetica non richiede una manutenzione onerosa, e lo stesso si puo’ dire per la copertura, analoga a quelle che si approntano sui campi da tennis.
Invece un campo in erba naturale ha grosse spese di manutenzione e difficolta’ di gestione per quanto riguarda la tenuta del manto erboso con le piogge, le temperature rigide e l’alta affluenza al campo (basta pensare ai capi di calcio regolamentari che ospitano solo un paio di partite a settimana e spesso versano in condizioni al limite della praticabilita’).
Il campo in erba sintetica va realizzato con prodotti sabbiati o semi sabbiati, per ottenere un buon compromesso tra durata del campo, economicita’ della realizzazione e qualita’ del risultato, con un campo dalla superficie elastica e morbida.
Per una sicura riuscita dell’attivita’ vanno certamente offerti dei servizi accessori e vanno proposte ulteriori varie attivita’ per rendere il campo piu’ valorizzato : si possono ad esempio organizzare corsi di scuola calcio per bambini e ragazzi, si possono organizzare tornei di calcetto, meglio ancora se sponsorizzati, tornei in collaborazione con le scuole, allestire il campo in modo da poterlo affittare a ore non solo come campo da calcetto ma anche come campo da tennis (la spesa ulteriore e’ minima), e poi se possibile allestire un piccolo bar.

campo calcetto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>