Come evitare il furto della bicicletta

Proprio così, per ora sono due!
Due biciclette che mi hanno sottratto, che mi hanno rubato!
Che rabbia quando capitano queste cose eh!?
La prima che mi è stata rubata era in deposito sotto casa, era pure una bicicletta vecchia e me l’hanno praticamente soffiata sotto il naso…
La seconda era parcheggiata in stazione e potete immaginare…
La stazione è proprio uno dei luoghi dove avvengono più frequentemente i furti di biciclette.
Il trucco migliore, il metodo infallibile per evitare il furto della bicicletta è solo uno: non possedere una bicicletta!!
Davvero è l’unico modo.
Io ho messo in atto diverse strategie, anche per sentito dire, ma purtroppo, non sempre funzionano.
La prima strategia, consigliatami da un amico poliziotto è di scegliere una bicicletta vecchia.
Se siete soliti lasciarla per molto tempo in luoghi a rischio come stazioni, scuole e simili, conviene usare una bicicletta piuttosto vecchia.
In questo modo è poco appetibile e un malintenzionato se deve rubare una bicicletta è più probabile che la scelga nuova piuttosto che vecchia e ammaccata no!?
La seconda regola è usare un sistema di chiusura della bicicletta che non sia la semplice chiavetta.
Un bel catenaccio, grosso, sia esso con la combinazione o con la chiave poco importa.
L’importante è che sia bello grosso e che non si possa tranciare con facilità!
Ricordate però una cosa!
Bloccare la bicicletta con il catenaccio ma senza ancorarla a qualcosa di stabile, serve ben poco!
Vi consiglio quindi di far in modo che il catenaccio passi dentro la ruota e attorno ad un palo, alla rastrelliera delle biciclette o a qualcosa insomma.
In questo modo un eventuale ladro si farà passare la voglia di portare via la bicicletta di peso, cosa che invece può accadere se non la legate a nulla.
Un altro modo che si può rivelare utile per cercare di evitare il furto della bicicletta è utilizzare un catenaccio con allarme sonoro!
Ne ho comprato uno proprio qualche settimana fa.
Il catenaccio funziona a chiave.
Lo chiudete e se qualcuno tenta di manometterlo, la sirena inia a suonare!
C’è anche la possibilità di usarlo senza sirena, basta girare la chiave in un altro verso ma non vedo a cosa potrebbe servire.
Mi spiego meglio: se compro un lucchetto con la sirena e non uno normale è perché voglio questa opzione aggiuntiva no!?
Da ultimo vi segnalo quest’ennesima strategia che è partita lo scorso anno nella mia città ma non ho idea se sia attiva anche in altre città!
Praticamente è stata istituita una specie di anagrafe delle biciclette.
Con la cifra simbolica di pochi euro ho acquistato un kit che conteneva un codice che andava impresso sulla bicicletta.
Poi il codice andava fatto registrare inviando l’apposito modulo che veniva consegnato insime al kit.
In caso di furto e ritrovamento, con il codice, era possibile risalire al proprietario.
Non è di certo l’idea del secolo ma insieme ad altre cose può benissimo essere un deterrente per un eventuale ladro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>