Come evitare di essere aggrediti da un cane

L’incubo peggiore di chi ha paura dei cani è certamente quello di trovarsi faccia a faccia con un mastino sbavante che ti fissa dritto negli occhi e abbaia come un forsennato.

Cosa fare per convivere pacificamente con le nostre fobie? Esiste qualche ritrovato, che sia uno spray o un aggeggio elettronico, capace di venirci incontro nelle situazioni reputate di pericolo?
Purtroppo, temo in questo caso tecnologia e chimica non possano venirci incontro, pur volendo spendere ingenti cifre non troveremmo niente sul mercato che possa far svanire le nostre fobie.

Esistono delle semplici regole di condotta e buona educazione che permettono di salvaguardarci da spiacevoli inconvenienti. Ho sempre consigliato parenti ed amici di seguire queste regole quando vengono a trovarci a casa e incontrano inevitabilmente i nostri animali, o quando per strada hanno a che fare con cani che non conoscono.

Da sottolineare che molto spesso atteggiamenti aggressivi sono frutto di una cattiva educazione da parte del padrone che dovrebbe, fin dalla tenera età, abituare il cucciolo a socializzare con gli uomini e con gli altri animali.

Cosa è assolutamente consigliato fare:

Cercare di mantenere in qualsiasi situazione il nostro self control, il cane avverte la nostra agitazione.

Evitare di agitare davanti all’animale qualsiasi oggetto in segno di sfida, per esempio un bastone o un ombrello. Non urlare per allontanarlo. Poggiamo per terra l’oggetto che ha generato la reazione nel cane e allontaniamoci lentamente indietreggiando di qualche passo.

Evitare gesti bruschi nei confronti del suo padrone. Se per esempio durante una passeggiata incontriamo un nostro amico a spasso col suo cane è sconsigliatissimo arrivare da dietro e dargli una pacca sulla spalla, il cane avvertirà una condizione di pericolo e tenderà a proteggere il suo padrone. Anche in questo caso cerchiamo lentamente di arretrare. Spetterà anche al padrone tranquillizzare l’animale.

Mai e poi mai, scocciare un cane mentre sta mangiando o giocando, per esempio cercare di strappare dalla bocca il suo giochino preferito. Stiamo attenti e vigiliamo soprattutto sui bambini che molto spesso per ingenuità tendono a disturbare il cane durante una di queste attività e ricordiamoci raramente un cane attacca se non è disturbato. Una buona educazione fin da bambini eviterà inutili fobie da adulti e saprà regalare piacevoli momenti con i nostri amici a quattro zampe. Non permettiamo che le nostre paure vengano assorbite dai nostri figli, in questo modo stiamo costruendo le loro difese da spiacevoli inconvenienti.

Non scappiamo e non urliamo dinnanzi ad un cane. Con questo atteggiamento risvegliamo l’istinto primordiale del predatore che è insito in ogni animale, cane compreso. Molto spesso i bimbi adottano questa condotta spieghiamo loro che è meglio evitare.

Quando ci presentiamo a casa di qualcuno che possiede un cane, non entriamo mai in casa da soli ma sempre in compagnia del suo padrone.

Ultima ma non per importanza, non guardiamo mai il cane dritto negli occhi, è uno dei primi atteggiamenti da evitare. In quel momento gli stiamo lanciando una sfida e lui l’accetterà ben volentieri.

Ricordiamoci che il cane reagisce principalmente per due motivi, difesa del suo padrone e quando si sente minacciato da un ipotetico pericolo. Va a nostro vantaggio adottare un comportamento che non generi inutili paure nel cane altrimenti il grosso svantaggio potrebbe essere un bel morso… meglio evitare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>