Come essiccare i funghi porcini

Il porcino è uno dei funghi più apprezzati, per la bellezza, la compattezza, il sapore ed il profumo. Sono molti coloro che, in autunno, si dedicano alla ricerca dei funghi: se si è capaci e fortunati, può capitare di trovarne in buone quantità e avere quindi la necessità di conservarli correttamente.

L’essiccazione del fungo porcino è il modo sicuramente più adatto per poterlo gustare e apprezzare per tutto l’anno. Fondamentale è che il tutto avvenga nel giusto modo. Vediamo insieme come fare.

Il procedimento “classico” è quello di far essiccare i funghi al sole. Dove non c’è questa possibilità, in alternativa può essere usato il forno. Ma procediamo per gradi:

1) la prima cosa da fare è quella di pulire i funghi, pulire ma non lavare, nel senso che non dovremo assolutamente usare acqua, ma invece sgrossarli della terra delicatamente con un coltello.

2) Ora che i funghi sono puliti, si separa la cappella dal gambo, e si vanno a fare delle fettine di circa 5 millimetri di spessore. Il gambo verrà diviso nel senso della lunghezza. Una volta tagliati a pezzi tutti i funghi, si procede con l’essiccazione vera e propria.

3) Si dispone il tutto sopra un piano di legno oppure dentro una cassetta sempre di legno. Importante è che le fettine non si sovrappongano, ma anzi che ci sia un po’ di spazio tra l’una e l’altra.
Il tutto dovrà essere esposto al sole, possibilmente in una zona ventilata. Dato che è fondamentale, per una successiva duratura conservazione, che tutta l’umidità che si trova all’interno del fungo fuoriesca, dovremo prestare a questa fase tutta l’attenzione necessaria, e quindi gireremo le fette più volte su ogni lato e la sera le appoggeremo in casa, tenendo presente che l’operazione può richiedere alcuni giorni. Quando spezzando una fettina vedremo che anche l’interno del fungo è completamente asciutto, potremo passare alla fase di conservazione.

4) I vasetti di vetro con coperchio ermetico sono i contenitori più adatti per una corretta conservazione dei nostri funghi essiccati, in grado di mantenerne intatti profumo e consistenza anche per oltre un anno. Si tratta a questo punto semplicemente di riempire i barattoli con i funghi e chiuderli con il tappo ermetico, e la vostra riserva di gustosissimi porcini è pronta.

funghi porcini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>