Come essere un buon padre single

Il motivo più frequente per cui si può trovare un padre single è che un matrimonio è probabilmente finito male, se non vi sono altre motivazioni particolari questa è sicuramente la causa principale, quindi una famiglia si è spezzata ed ora il figlio o i figli riceveranno l’affetto dei genitori in maniera separata, a pagare le spese maggiori sono proprio i più piccoli che vivranno in una sorta di instabilità.

Essere un padre single non è chiaramente facile, ma nei rarissimi casi in cui uno o più figli vengano affidati totalmente all’uomo le difficoltà saranno ancora maggiori, perchè la figura della madre è chiaramente molto importante e fondamentale per un figlio.

Ma nonostante tutto questo un padre può volere molto bene ad un figlio e al giorno d’oggi sono molti i genitori single che sanno affrontare in maniera egregia questa delicata situazione, che resta complicata ma che può anche risultare meno ardua di quanto inizialmente si pensava.

Come detto lo svantaggio più grande è per il figlio che non può avere vicino i genitori contemporaneamente, per questo motivo si potrebbe dire che un padre deve trasmettere un affetto doppio quando ha la possibilità di farlo, se però l’affido è concesso alla madre, l’altro genitore avrà tempi ristretti per dimostrare i suoi sentimenti.

Un padre single deve anche e soprattutto considerare il lato psicologico del figlio, quindi rispettare le sue esigenze ed i suoi tempi, la sua presenza deve essere costante anche se in realtà non sempre può essere così, ma è una sensazione che deve assolutamente trasmettere per non essere sminuito rispetto all’altro genitore.

Un padre è sicuramente un punto di riferimento e perciò deve avere un comportamento consono alla situazione e spesso deve mettere in prima posizione il bene del figlio prima dei propri interessi, così facendo si guadagnerà anche la fiducia e la stima della prole.

Molto spesso un genitore che è single è portato a strafare per aumentare il proprio gradimento e per ottenere delle conferme, a volte però si tende a viziare troppo il figlio, che chiaramente non rifiuterà tali attenzioni e regali, ma questi diventeranno poi una sorta di aspettativa di rito nel futuro, quindi ciò potrebbe risultare poi deleterio, bisogna fare tutto con moderazione.

La fase dell’adolescenza è chiaramente quella più impegnativa, è quel periodo in cui ai giovani si spalancano le porte del mondo e si vorrebbe provare di tutto, come ad esempio fumare, bere alcolici, ecc… un padre deve essere vigile anche in questa situazione e con la propria esperienza e figura deve indirizzare il figlio verso la direzione giusta, senza sopprimere le sue idee, ma facendogli capire i pericoli cui va incontro e che è per il suo bene.

essere-buon-padre-single

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>