Come essere un buon amico su Facebook

Facebook è il social network più utilizzato al mondo, il che ha portato ad un moltiplicarsi delle iscrizioni e, conseguentemente, dei contatti che ognuno di noi ha in bacheca. Persa quasi del tutto la funzione originaria di strumento utile a ritrovare i vecchi compagni di scuola (ormai anche chi a scuola ci sta ancora andando utilizza il network) sta diventando una sorta di calderone multimediale in cu condividere in propri gusti, con sommo piacere di chi ci deve vendere qualche cosa!
Il dubbio è: esiste un bon ton di Facebook? come si fa a diventare buoni amici via Facebook?
alcuni semplici consigli possiamo darveli gratuitamente, sta a voi interpretarli nella giusta maniera!
Consiglio numero uno, quasi scontato: non riempite le bacheche altrui di cose che agli altri non interessano … se, ad esempio, giocate a Farmville, non è un buon motivo per inviare cento richieste al giorno a tutti i vostri contatti, basterà rivolgersi a quelli che sapete interessati a riceverle! se trovate una nota che vi ispira non è necessario che tagghiate tutti i vostri migliori amici, basterà farla notare a quei due o tre che sapete la apprezzeranno davvero (un po’come nella vita reale, no?).
Altro consiglio che più volte è stato ribadito su numerosi siti è quello di non taggre le persone nelle foto senza il loro esplicito consenso: siamo davvero sicuri che l’avvocato del centro sia felice di mostrarsi al mondo alticcio e sudato in discoteca mentre si struscia sulla sua collega? fatevi la domanda e rispondetevi … stessa cosa vale anche per altre foto meno compromettenti, ma lì ritengo valga un assenso complessivo: una volta che la persona non si offende la prima volta dubito lo farò in seguito!
Pubblicate solo cose fresche, nuove, che stimolino la curiosità di chi legge (questa, ricordatevelo, è la regola numero uno di qualsiasi social network, blog o sito internet) … è inutile che rilinkiate lo stesso motivetto che sta già passando in tutte le radio, nessuno se ne farà niente, piuttosto buttatevi sulla B-side del singolo, o diretamente su un genere che molta gente ancora non conosce!
Meglio offrire ai vostri amici lettori materiale diverso un poco al giorno (o alla settimana, questo dipende da quanto spesso vi loggate nel social network) piuttosto che scrivere come dei forsennati per uno, due o tre giorni e poi dimenticarvi di loro per due o tre settimane. Non siate mai maleducati o arroganti, concedetevi al limite una buona dose di irriverente ironia, ma solo con chi avete confidenza e sapete non è così permaloso da prendersela a male! per esperienza personale posso dirvi che ho letto più liti su Facebook di quante non ne possiate immaginare, e spesso è stato abbastanza imbarazzante, tanto è vero che me lo ricordo ancora adesso anche se sono passati talvolta anni!
Seguendo questi pochi semplici consigli (e riadattandoli al vostro pubblico di amici) avrete solo vantaggi nelle vostre relazioni via Facebook e nessuno svantaggio, e la cosa più bella è che non vi costerà assolutamente nulla! Coltivare delle belle amicizie invece, anche via internet, non ha prezzo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>