Come eliminare l’odore di sudore dai vestiti

Andiamo a scoprire come è possibile rimuovere dai vestiti l’'odore di sudore. Il primo modo può essere quello di provare lavando a basse temperature, come già si fa per gli indumenti colorati o delicati. Tuttavia, è difficile che il sudore venga via in questo modo, specialmente per gli indumenti usati per fare sport. Ecco, dunque, che si può ricorrere a uno spruzzo di sgrassatore, che può anche risolvere il problema delle macchie. Come per ogni sgrassatore, sarà opportuno provarlo prima su una parte nascosta: per esempio, usiamolo prima sotto l'’ascella che sul collo, in modo tale che se per qualsiasi motivo dovesse avere effetti dannosi sull’'indumento, la parte compromessa non sia visibile. Uno sgrassatore ampiamente utilizzato e che dà risultati concreti è, ad esempio, Chante Clair, che ha il pregio di non rimuovere il colore e di non rovinare i tessuti. Dunque, spruzziamo lo sgrassatore, e quindi andiamo a lavare il capo secondo la temperatura indicata sull’etichetta. Invece dell’ammorbidente, però, usiamo dell’'aceto in fase di risciacquo. L’'aceto, infatti, serve per rafforzare l’'azione disinfettante. È utile tanto per rimuovere l’odore di sudore, quanto per ravvivare il colore ed evitare che si formi troppa schiuma (visto che spesso si presentano delle difficoltà nel risciacquo degli sgrassatori). Se, poi, vogliamo essere sicuri di avere un risultato perfetto, con qualsiasi traccia d’odore che scompare, potremo aggiungere del bicarbonato al detersivo. Un’alternativa è rappresentata dal Napisan: è preferibile quello in versione liquida, poiché si distribuisce in maniera migliore sulle fibre e si scioglie con più facilità. Come si può facilmente notare, dunque, l'odore di sudore sui vestiti rappresenta un problema tanto sgradevole quanto di facile rimedio. Un'ulteriore soluzione spesso impiegata da mamme e nonne consiste nel versare sul punto incriminato dell'ammoniaca. Sono molte le massaie che prediligono questa soluzione. Non preoccupiamoci di rovinare i tessuti, non accadrà, basterà mettere in ammollo gli indumenti con il detergente per lavare a mano che usiamo di solito, e aggiungiamo un tappo di ammoniaca. Dopo averli lasciati in ammollo per diversi minuti, andiamo a sciacquare e asciugare i capi come facciamo solitamente. Questo rimedio, è bene specificarlo, non permette di rimuovere eventuali macchie, ma ha un’azione perfetta rispetto all’odore, che viene rimosso totalmente. C'è chi suggerisce, invece, di lasciare i vestiti in ammollo in ammoniaca solo per pochi minuti, poi di strofinarli con decisione e posizionarli in una bacinella di acqua calda. Visto che abbiamo sperimentato entrambi i modi, vi assicuriamo che sono entrambi efficaci. Insomma, come si è potuto notare da questa breve guida l'iperidrosi, vale a dire la sudorazione eccessiva, costituisce un fastidio per l'odore che può lasciare sui vestiti, un fastidio che però può essere eliminato con la massima semplicità. Oggi, inoltre, esistono in commercio particolari prodotti, delle specie di deodoranti, che possono essere passati sugli indumenti in modo da prevenire direttamente la comparsa di cattivi odori dovuti al contatto con il sudore.

odore di sudore

1 comment

Leave Comment
  1. ruza

    Salve, ho un problema con l’odore di sudore nel capotto (composizione 78% polyestere,20 %viscosa 2% spandex) sull’etichetta c’è scritto di lavarlo a secco.
    Solo che dopo averlo riportato dalla pulitura , e dopo che sia svanito l’odore dei prodotti chimici , l’odore di sudore si sente ancora …
    Sono tentata di provare a lavarlo a mano o in lavatrice come capo delicato..
    Vorrei sapere il vostro parere. Grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>