Come eliminare l’odore di sigaretta nell’automobile

E’ noto che l’odore di sigaretta sia uno degli odori più ostici da eliminare, capita quindi , dopo aver fumato per anni nella nostra macchina o dopo aver acquistato una macchina usata dove il vecchio proprietario era un assiduo fumatore, di avere a che fare con quell’insopportabile odore di posacenere all’interno dell’abitacolo.

Certo, usare profumazioni per auto potrebbe coprire il fastidioso odore di fumo, ma appena scomparirà la fragranza del profumo, inevitabilmente riavremo a che fare con la stessa puzza di sigaretta che ci infastidiva precedentemente. Questo perchè , come vi dicevo poc’anzi l’odore di fumo è tra i più difficili da eliminare.

Di seguito vi vorrei proporre il mio personale metodo per eliminare definitivamente l’odore di sigaretta dalla vostra auto. Questo metodo è frutto di alcuni consigli che mi sono stati dati da persone che come me hanno sperimentato (con successo) alcuni rimedi particolari.

Quello che vi serve è: dell’aceto, un bicchiere, un po’ di bicarbonato di sodio ( e se volete spendere qualche soldo per dei prodotti specifici, vi consiglio di acquistare prodotti apposta per la pulizia del cruscotto e prodotti igienizzanti per i condotti d’areazione dell’abitacolo; questi prodotti sono acquistabili in quasi tutti i supermercati a un prezzo accessibile ).

Andiamo con ordine:

– prendete il bicarbonato di sodio, e dopo averlo polverizzato (non troppo se no sarà difficile rimuoverlo) cospargetelo sui sedili e sulla tappezzeria (ovviamente quando parlo di tappezzeria mi riferisco al tessuto sotto i tappetini, perchè do’ per scontato che i tappetini siano stati tolti dall’auto e cosparsi di bicarbonato di sodio all’aria aperta).

– Fatto questo, potete procede a versate dell’aceto all’interno di un bicchiere (non importa se di plastica o di vetro) e cercate una posizione dopo metterlo senza che ci sia il rischio che si rovesci. L’aceto, in teoria, ha la funzione di assorbire gli odori, ma mi avverto: non vi basterà un’ora soltanto per veder egli effetti! Se ne avete la possibilità, lasciate la vostra auto in queste condizioni una nottata intera, sicuramente avrete un risultato migliore.

– Il giorno seguente procedete a rimuovere bicchiere dall’abitacolo e il bicarbonato di sodio dai sedili e dalla tappezzeria, per quest’ultimo è consigliabile l’ausilio di un aspiratore per evitare polveroni inutili (magari se l’avete usate anche una mascherina per evitare di respirare il bicarbonato di sodio.

– Ora che il grosso è stato fatto, vi dovete armare di un po’ di olio di gomito per pulire accuratamente il cruscotto, il quale di solito è la parte più sporca dell’abitacolo e di conseguenza quella che maggiormente è impregnata di fumo.
Pulite e fate areare per un po’ l’abitacolo spalancando le portiere.

– Ora non vi resta che igienizzare i condotti d’areazione che portano l’aria nell’abitacolo. Usate possibilmente un prodotto in formato SPRAY e possibilmente provvisto di beccuccio per arrivare più in profondità nel nostro condotto d’aria. Fate agire qualche minuto dopo di che, accendete l’auto e azionate le ventole per evitare che rimangano nei tubi particelle di igienizzante che potrebbero essere respirate dagli utilizzatori della macchina.

fumo sigaretta

1 comment

Leave Comment
  1. Tania

    Non sono una fumatrice accannita ma sto cercando in tutti i modi di smettere con questo vizio! Ho comprato anche il kit della sigaretta elettronica che ho trovato su ebay annunci. Lo vendeva una ragazza che l’aveva comprata per il suo ragazzo ma lui, che non era completamente convinto, l’aveva usata solo una volta.
    Ho letto con interesse questo articolo per togliere definitivamente la puzza di nicotina che mi è rimasta in macchina!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>