Come eliminare l’odore di muffa dai vestiti

L’odore della muffa è tra i più persistenti e difficile da eliminare, soprattutto quando ad esserne colpiti sono indumenti, tessuti e fibre tessili.
Il modo più drastico ed efficace per toglierlo in modo definitivo dai vestiti è quello di lavarli, soprattutto quando la muffa è presente sulle fibre.

Se la muffa non ha attecchito sul vestito, si possono utilizzare diversi rimedi che riescono a raggiungere lo scopo di eliminarne l’odore,evitando, in questo modo, di ricorrere alla lavanderia.

Uno dei metodi più efficaci è quello di sfruttare l’azione combinata dell’umidità notturna e del sole.
Arieggiare un vestito ed esporlo alla luce diretta dei raggi solari serve anche per eliminare la presenza di eventuali spore nele fibre del vestito.

Per eliminare l’odore di muffa nella biancheria e nei capi intimi, l’unico rimedio davvero efficace, è quello di ricorrere al lavaggio integrale del capo seguendo le normali procedure.
Per i capi bianchi si consiglia di lavarli in lavatrice con un programma a 90°C aggiungendo dell’ipoclorito di sodio.
Per i capi colorati si scelga il programma di lavaggio a 60°C aggiungendo dell’Ace Gentile.

Esperienze personali: Oltre ai rimedi descritti, ho trovato molto efficace “Oust 3 in 1″, si tratta di un disinfettante che va utilizzato sulle superifici e sui tessuti d’arredo.
Non si tratta pertanto di un comune deodorante che copre gli odori, ma di un battericida che lascia anche un buon profumo sulle superfici trattate.
In ogni caso dopo l’utilizzo è bene fare prendere aria ai vestiti.
Va bene per cappotti, giacche, giubbotti, scarpe, non è adatto invece per biancheria intima o capi pregiati.

Oltre ai rimedi descritti consiglio di verificare la fonte da cui proviene l’odore di muffa; spesso, infatti, gli armadi sono i posti in cui nascono e proliferano muffe di vario tipo, perchè magari stanno in contatto con una parete che a sua volta è stata colpita dalla muffa.

Durante il periodo estivo si consiglia di ispezionare l’armadio, di togliere tutti i vestiti e pulirlo con dello sgrassatore, infine di trattare le superfici con Oust 3 in 1.
Solo dopo aver pulito e disinfettato l’armadio,i vestiti, potranno essere riposti al suo interno.
In questo periodo, dopo aver effettuato, le operazioni descritte, si consiglia di fare prendere aria all’armadio lasciando le ante aperte.
A scopo precauzionale,infine, si può inserire all’interno dell’armadio, un deodorante per interni oppure un sacchetto con della lavanda.
Consiglio poi di mettere all’interno dell’armadio una tazza con del latte, assorbe completamente ogni cattivo odore; è un rimedio casalingo molto efficace che oltretutto comporta una spesa minima.

Prezzo: Una confezione di Oust 3 in 1 costa circa 3,80-4,00€; una confezione di Ace Gentile viene venduta a circa 2,50€.
Per gli altri prodotti, il costo è nell’ordine di qualche centesimo di euro.

Svantaggi:Spesso l’unico modo per eliminare l’odore di muffa è quello di lavare i vestiti.Bisogna intervenire sulla fonte che determina l’odore di muffa ( pareti, armadio ecc).

Vantaggi: L’eliminazione dell’odore di muffa è importante anche dal punto di vista igienico-sanitario.

muffa vestiti

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come organizzare l’armadio per il cambio stagione | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>