Come eliminare l’odore di muffa dai libri

L’odore di muffa che arriva dai libri è davvero terribile. E se anche li si volesse riprendere in mano la voglia scende sotto i livelli minimi se si sente anche quel cattivo odore. Ne ho avuto prova qualche tempo fa quando ho deciso di dare una mano a mia madre nel dare una ripulita alla biblioteca di casa. Abbiamo attuato uno dei classici rimedi della nonna per togliere quel cattivo odore senza rovinare i libri. Ci siamo procurate del bicarbonato, una boccettina di olio essenziale ed un forno ventilato. Abbiamo versato l’olio essenziale in una generosa quantità bicarbonato in modo tale da farlo asciugare per bene mescolando continuamente. Il bicarbonato deve essere completamente asciutto e deve aver completamente assorbito l’olio essenziale. Ci siamo procurate una scatola di scarpe piuttosto grande e vi abbiamo steso un libro da trattare: il libro va completamente coperto con il bicarbonato cercando, se possibile, di farlo arrivare fino all’interno delle pagine. Una volta sommerso il libro nel bicarbonato, bisogna chiudere la scatola e lasciar riposare almeno per 2 giorni. Se si è seguito per bene il procedimento, il libro non risulterà danneggiato: dopo il tempo di posa il libro va tolto dalla scatola ed il bicarbonato va tolto del tutto. Si può usare un piumino per spolverare per bene le pagine e fare in modo che ogni residuo di bicarbonato venga eliminato anche all’interno delle pagine. A questo punto il libro va messo in forno ventilato a non più di 140 gradi per una decina di minuti. Se possibile sarebbe bene lasciare le pagine non proprio chiuse ma con il libro aperto e le pagine un po’ “spaginate”. Bisogna fare la massima attenzione a non esagerare con la temperatura e anche con la tempistica altrimenti addio libro! Un metodo alternativo è quello di usare farina di mais o lievito in polvere sulle pagine: un metodo, che però, è suggerito quando si hanno macchie evidenti di muffa sui libri. In ogni caso, sia la farina di mais che il lievito in polvere vanno lasciati agire per un paio di giorni per poi spolverare le pagine in maniera precisa e perfetta.
Per rimuovere muffe particolarmente persistenti si può procedere spaginando delicatamente il libro più volte al giorno prima di procedere con le operazioni su indicate. Se, però, la muffa ha reso le pagine di un colore marrone piuttosto intenso vuol dire che il danno è irreparabile e il processo è oramai avanzato.
Per evitare la formazione di muffa negli scaffali in cui si tengono i libri si potrebbe usare dell’olio essenziale di eucalipto. Se sono scaffali chiusi si può usare del carbone che permette di assorbire l’umidità in eccesso. Fondamentalmente è l’umidità che causa il proliferare delle muffe sulla carta per cui l’ambiente va sempre areato a dovere.
Il costo dell’operazione, per togliere l’odore di muffa, dipende da ciò che si decide di usare. Se si segue il metodo della nonna su indicato con qualche euro si può risolvere la situazione.

muffa libri

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>