Come eliminare la pelle grassa

Cosa bisogna fare per eliminare la pelle grassa? Il primo passo consiste nell’utilizzare ogni mattina un gel detergente, da applicare sul viso umido. Tale gel deve essere delicato, e comprendere ingredienti lenitivi e purificanti quali limone, lavanda, camomilla, rosmarino, salvia e bardana. Il detergente va massaggiato per una trentina di secondi, specialmente su mento, fronte e naso, fino a quando non si formerà una leggera schiumetta. A quel punto basterà sciacquare con acqua tiepida abbondante, e quindi andare a tamponare con una salvietta il viso. Un altro accorgimento importante riguarda l’applicazione di un tonico astringente, che serve per chiudere i pori: evitiamo quelli a base alcolica, che hanno l’effetto di aggredire la pelle. Questo tipo di tonici, infatti, sono senza dubbio astringenti, ma presentano lo svantaggio di danneggiare la cute, andando a disidratarla. Ogni sera è importante ricordarsi di struccarsi il viso, eliminando le impurità che si sono depositate nel corso della giornata: possiamo utilizzare lo stesso gel impiegato al mattino. Si tratta di un’operazione alquanto importante, finalizzata a liberare i pori. Quindi, dopo aver sciacquato il viso, ricorriamo a un dischetto di cotone, imbevuto di tonico astringente, con il quale tamponeremo la pelle. Prima di andare a dormire, inoltre, sarà preferibile stendere una crema idratante per pelli grasse: anche la pelle grassa, infatti, nonostante sia profondamente impura, è sensibile, e necessita di nutrimento e idratazione. Per quanto riguarda la crema da applicare al mattino, andrà bene una crema lenitiva. Altri consigli: è utile eseguire almeno una volta alla settimana il cosiddetto gommage per il volto, rigorosamente con ingredienti naturali. Andrà bene un gommage molto semplice eseguito con farina di grano saraceno, ma anche uno scrub con yogurt magro e zucchero miscelati insieme: purifica la pelle ma non la aggredisce. Prima di effettuare lo scrub, però, è preferibile fare una pulizia al vapore. Sarà sufficiente mettere a bollire un litro e mezzo di acqua in una pentola, nella quale verseremo delle foglie secche di alloro e ortica, che svolgono un’azione purificante. Spostiamo l’acqua in una bacinella e avviciniamoci con la faccia, coprendo con un asciugamano la testa, così da realizzare una sorta di sauna. Altrettanto importante risulta occuparsi dei punti neri: mettiamo sulle unghie una garza, e schiacciamo i punti neri, applicando una pressione leggera ai lati, così da permettere al sebo di fuoriuscire. Dopodiché, mettiamo una goccia di olio essenziale di lavanda o di disinfettante. Concludiamo segnalando l’importanza di usare una maschera purificante, una volta ogni dieci giorni, composta da due cucchiai di yogurt magro, quattro cucchiai di argilla bianca, due o tre gocce di succo di limone e un cucchiaio di acqua tiepida. Una volta stesa sul volto e sul collo, la crema deve essere lasciata in posa per una decina di minuti. Quindi, dopo averla rimossa, si procede a sciacquare la faccia con acqua calda, si asciuga e si applica il classico tonico astringente.

pelle grassa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>