Come eliminare il nero dei carciofi dalle mani

I carciofi sono verdure straordinarie, buone e ricche di vitamine. Certo, pulirli richiede un impegno non indifferente. Oltre all'annoso e visibile problema delle spine, i carciofi rilasciano una sostanza che annerisce le mani.
Sarebbe sufficiente indossare un paio di guanti usa e getta, in questo modo si previene agevolmente il problema, ma quando ormai è troppo tardi e le mani hanno preso il classico color marrone/nero vi consiglio di tagliare a metà un limone e di sfregare molto energicamente sulle zone macchiate. Se questo sistema non dovesse eliminare tutto il nero si può provare strofinando le mani con la farina di granoturco (quella per fare la polenta per intenderci): l'azione di peeling naturale delle piccole sfere di farina è molto efficace. Dopo aver strofinato per un paio di minuti vi consiglio di sciacquare le mani sotto acqua corrente tiepida.
E' molto importante agire sulle macchie non appena si formano: infatti più si aspetta e più sarà difficile eliminarle in modo definitivo.
Ho commesso una volta questo sbaglio e gli aloni sono rimasti visibili per due giorni.
Si possono anche usare prodotti per lo scrub del corpo. (ma la farina di granoturco rimane il rimedio casalingo meno costoso).
Se la macchie fossero cosi persistenti da resistere ai consigli precedenti potrete provare lavandole varie volte con acqua calda e un po' di sapone per i piatti o, ancora meglio, con qualche goccia di sgrassatore (tipo quello famoso al sapone di marsiglia).
Alcuni consigliano l'utilizzo di un po di candeggina. Personalmente trovo questa opzione un po troppo "estrema". La candeggina è altamente tossica e rovina la pelle e le unghie. Le macchie di carciofo non richiedo tutta questa forza per essere eliminate.
Mia nonna, ad esempio, immerge le mani in acqua calda e farina bianca. L'effetto dell'acqua e quello sbiancante della farina funzionano se le macchie vengono trattate immediatamente.
Una volta tolte le macchie vi suggerisco di stendere un velo di buona crema idratante, in questo modo la pelle ritroverà la giusta idratazione dopo essere stata "maltrattata".
Per prevenire, o meglio, per limitare il problema, se in casa non si hanno guanti usa e getta, è consigliabile strofinare le mani con il limone prima di iniziare a pulire i carciofi.
Ricordatevi che una volta tagliati, i limoni vanno immersi in acqua e qualche goccia di limone in modo che al contatto con l'aria non si avvii il processo di ossidazione.
Sono verdure che richiedono molte attenzioni, ma per persone come me che amano molto i carciofi, qualche macchia sulla pelle (e per di più eliminabile) non sono un fastidio sufficiente per non mangiarne più.

carcio

2 comments

Leave Comment
  1. Fulu

    Ieri ho pulito e affettato delle noci per il liquore. Erano acerbe e verdi e mi hanno lasciato delle macchie marroni sulle mani. Solo oggi ho provato a eliminarle con limone e bicarbonato ma invano; ho poi provato con la candeggina e l’acquaragia ma niente.. che dovrei fare?

  2. enrico

    stessa cosa anche io. sembra c he nn ci sia rimedio… h8 I polpasstrelli inguardabili. meno male c ho la fresa in garage

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>