Come eliminare gli odori dalla cucina

Quante volte vi sarà capitato di ritrovarvi con i cattivi odori in casa, soprattutto dopo aver cucinato qualche pietanza particolarmente “odorosa” come il pesce o il cavolo. I cattivi odori poi non ci mettono molto a diffondersi in tutta la casa e certe volte raggiungono pure il pianerottolo, infastidendo il naso dei vostri vicini. Ma non sono soltanto quelli provenienti dalle pietanze a dare fastidio. In cucina ci teniamo anche la pattumiera che, se non pulita bene e svuotata quotidianamente, spesso emana cattivi odori.
E’ vero che in commercio oramai esistono prodotti deodoranti di ogni tipo, sotto forma di spray, liquidi o da fare riscaldare nella presa di corrente. Ma è pur vero che questi raggiungono prezzi elevati e pertanto sarebbe meglio rivolgersi ai rimedi naturali, e soprattutto a quelli fai da te che in questo si sono rivelati parecchio funzionali. E comunque, certe volte, invece che eliminare i cattivi odori si potrebbe pensare a come fare per prevenirli. Ad esempio se avete voglia di cucinare un bel cavolo, fate in modo di immergere nell’acqua di cottura assieme ad esso il succo di un limone o una mollica di pane. In questo modo la vostra pietanza vegetariana non emanerà il solito odore nauseabondo. Anche l’aceto si è dimostrato essere un ottimo assorbi odore. E lo sapevano le nostre nonne che lo utilizzavano nella pulizia quotidiana di qualsiasi cosa, dal bucato alle superfici. Provate a mettere dell’aceto in alcuni piccoli contenitori sparsi per gli ambienti di casa, magari anche laddove si sente del puzzo di sigaretta oppure nella stanza dove di solito vi è odore di chiuso o di umidità. Ritornando però al nostro cavolo, vi dirò che per eliminare il cattivo odore della sua cottura, occorrerà semplicemente mettere a riscaldare, nel fornello vicino, un pentolino dove avrete messo acqua ed aceto. Per eliminare invece il cattivo odore che si viene a creare quando si frigge il pesce occorrerà aggiungere nell’olio bollente qualche buccia di limone oppure una fetta di mela. Gli agrumi infatti, sono ottimi per eliminare i cattivi odori anche se spremuti all’interno dell’acqua che metterete a riscaldare in un pentolino. Al succo potrete aggiungere pure le bucce degli agrumi, della cannella o dei chiodi di garofano. Mettete a bollire il tutto e spegnete il fuoco per fare diffondere l’aroma nell’ambiente. Se volete semplificarvi la vita, potrete mettere sul fuoco un pentolino con acqua e ammorbidente profumato, e la buona riuscita sarà lo stesso garantita. Se invece ad emanare cattivi odori è il vostro frigorifero, si provvederà a mettere al suo interno un contenitore con aceto o del bicarbonato o, meglio ancora, a passarvi una spugna imbevuta di aceto. Infine, per quanto riguarda la pattumiera, si potrà sistemare accanto ad essa una tazzina con del bicarbonato perché anche questo assorbe gli odori. C’è anche chi preferisce cospargere di bicarbonato il fondo della pattumiera e comunque basterà riporre negli armadietti della cucina un contenitore aperto con del bicarbonato di sodio per vedere sparire gli odori. E basterà aggiungervi qualche goccia di essenza per avere sempre una casa profumata.

eliminare odori

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>