Disturbi intestinali frequenti nei bambini

Come tutti sappiamo i bambini sono soggetti a frequenti disturbi intestinali. Le cause possono essere tante e i fattori scatenanti possono provenire da qualsiasi parte. La Celiachia e’ un’intolleranza alle proteine dei cereali , il famoso glutine, diagnosticabile mediante esami del sangue. Non sempre e’ facile da scoprire ma dopo ripetuti esami la diagnosi dovrebbe essere sicura. Si caratterizza con dolori addominali, scariche di diarrea, perdita di peso e rallentamento della crescita. L’allergia alimentare e’ una diagnosi sempre possibile , ma non facile da fare. Se le prove allergologiche non danno esito positivo bisognera’ provare ad eliminare l’alimento sospetto. Il latte vaccino e’ insieme all’uovo , il principale alimento coinvolto nelle allergie alimentari. Anche questo disturbo si manifesta con ripetute scariche diarroiche, perdita di peso, rallentamento della crescita. Le infezioni intestinali croniche sono dovute spesso alla presenza di parassiti all’interno dell’intestino. Occorrono ripetuti esami delle feci, un esame colturale e istologico della mucosa intestinale. A mio figlio e’ capitato un simile caso bevendo dell’acqua non controllata. Ripetuti sono stati gli esami delle feci e alla fine con il tampone rettale abbiamo potuto riscontrare la presenza di piccole uova nate dagli ossiuri piccoli vermi innocui ma fastidiosissimi perche’ alla sera escono fuori per deporre le uova e succede che il prurito e’ cosi’ tanto che in bimbo non ha dormito per diverse notti. Il farmaco adatto a quasi tutti i tipi di parassiti e’ il Combantrin, somministrato ogni quattro giorni per sole due volte. La prima serve ad eliminare i parassiti , la seconda serve per eliminare le uova che nel frattempo si sono schiuse. Il Colon irritabile e’ un’altra causa di disturbi intestinali. E’ una condizione quasi fisiologica al limite del normale. I bambini che presentano questo disturbo infatti hanno un passaggio accelerato degli alimenti nell’intestino e quindi presentano feci non bene digerite piu’ volte al giorno. Piu’ comuni sono le infezioni batteriche che si trasmettono ingerendo alimenti o acqua contaminata, tra queste la piu’ comune e’ la Salmonella. Si presenta con scariche semi-liqude molto acide e con grande quantita’ di muco. Il colore si presenta quasi sempre sul verde pisello. Associato alla diarrea si presenta spesso il vomito. Anche reazioni ad alcuni farmaci quali gli antibiotici possono dare fastidi intestinali che vanno risolti eliminado la causa e sostituendola con un’altra. In tutti i casi e’ bene dare al bambino per il ripristino della flora batterica i fermenti lattici utili per riequilibrare anche le difese immunitarie. Gli svantaggi dei disturbi intestinali sono molti : il rallentamento della crescita, il calo di peso, l’inappetenza, la mancanza di forza e di energie e tante altri svantaggi che portono le mamme a non dormire la notte.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>