Come dipingere un dondolo in ferro

Spesso si hanno degli oggetti in casa molto vecchi che fa sempre piacere avere sia perché essi sono dei ricordi sia perché è un peccato se sono ancora adoperabili.
Vi darò dei consigli e sarò una guida su come recuperare un vecchio dondolo in ferro che abbiamo ereditato dai nostri nonni o genitori.
Per prima cosa bisogna capire che il dondolo può essere oltre che un ricordo un qualcosa di estremamente utile a cui non vogliamo rinunciare, allora armiamoci di strumenti e recuperiamo al meglio il nostro dondolo.
Servono degli strumenti da lavoro e sono:
Carta vetrata
Spazzola d’acciaio
Un panno in cotone o uno scottex
Acquaragia
Vari pennelli sia di medie dimensioni che piccoli
Antiruggine
Pittura
Non dimentichiamo i dispositivi di protezione individuali che sono guanti e mascherina per la polvere e occhiali protettivi.
Ora possiamo passare alla procedura vera e propria.

Per prima cosa bisogna togliere la ruggine che è il nemico del nostro dondolo e questa si forma perché il ferro a contatto con l’acqua si ossida formando della ruggine.
Per toglierla bisogna armarsi di pazienza e volontà e cominciamo nel carteggiare tutta la struttura in ferro con una carta vetrata non fine.
Cerchiamo di toglierne il più possibile e nei punti critici come nelle saldature e negli angoli usiamo la spazzola d’acciaio.

Una volta che abbiamo carteggiato bene prendiamo l’acquaragia e versiamone un po’ nel panno di cottone o in un po’ di carta scottex e passiamo tutto il dondolo.
Questo passaggio è indispensabile per tirare via l’eventuale polvere di ruggine che è depositata e per mettere le basi per una corretta verniciatura e duratura del dondolo.
Lasciamo asciugare all’aria senza avere fretta di trattarlo con la vernice.

Ora è arrivato il momento di trattare la struttura con un buon antiruggine affinché duri il più possibile e così la ruggine non si presenti dopo qualche settimana.
A riguardo usiamo i pennelli e stendiamo bene l’antiruggine senza colature e senza tralasciare nessuna parte del dondolo.
Anche qui sarà necessario far asciugare per poi dare il tocco finale.
Mi raccomando laviamo i pennelli bene poiché dopo ci serviranno ancora.

Una volta che si è asciugata l’antiruggine bisogna passare la vernice.
Mi raccomando nella scelta della vernice scegliete un tipo che sia adatta per il ferro.
Poi per quello che riguarda i colori è una vostra scelta poiché è una cosa soggettiva e personale.
Diamo una prima mano di vernice assicurandoci che non ci siano colature o grumi soprattutto negli angoli.
Bisognerà far asciugare per poi passare una seconda mano per definire meglio tutto il lavoro.
Una volta finito si lascia asciugare e vedrete che ne esce un ottimo lavoro.
Io ho avuto modo di recuperare molti oggetti in ferro che appartenevano ai miei nonni tra cui un bellissimo letto in ferro battuto e un dondolo da giardino.
Poi ricordiamoci che per recuperare un dondolo non ci vuole molto tempo e possono applicarsi anche gli inesperti e anche il costo dei materiali è veramente minimo.
Con circa 15 o 20 euro si compra tutto il materiale che serve.
I vantaggi sono che la vostra autostima aumenta poiché avete fatto tutto con le vostre mani e la soddisfazione finale vi ripaga del tempo e del lavoro speso.
Non ci sono svantaggi.

dipingere dondolo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>