Come dipingere un cancello di ferro

Con il passare degli anni gli oggetti in ferro lasciati all’esterno subiscono dei danni dovuti all’esposizione prolungata alle intemperie.
Un danno molto comune nei cancelli in ferro è la comparsa della ruggine che a lungo andare può provocare gravi danni alla struttura, per questo è necessario agire in fretta e bene onde evitare che nel giro di pochi mesi la ruggine possa ripresentarsi e costringerci a rifare di nuovo il lavoro.
Seguite la mia personale esperienza e vedrete che i risultati saranno soddisfacenti !
Per prima cosa procuratevi tutto l’occorrente per agire in modo tale da non dover interrompere il lavoro a metà a causa della mancanza di materiale .
Vi serviranno :
1. un paio di guanti da lavoro (€ 1,50)
2. un paio di occhiali per proteggere gli occhi ( € 2,50 )
3. pennelli di buona marca di diversa grandezza ( € 8 cadauno)
4. barattolo di antiruggine ( € 15)
5. barattolo di smalto per ferro (€ 20)
6. cartavetrata di diversi spessori (€ 3)
Ovviamente questi prezzi sono solo indicativi, molta differenza la fa la marca e la quantità necessaria a eseguire il lavoro , mi raccomando di non elemosinare sulla qualità dei prodotti che in questi casi fanno la differenza.
Procediamo :
Pulite bene il vostro cancello e cominciate con la carta vetrata a eliminare le incrostazioni di ruggine e il vecchio colore, se le superfici sono estese potete usare un trapano con le apposite punte smerigliatrici.
Dovete togliere accuratamente tutte le incrostazioni per evitare che facciano da fondo che poi si staccherà portandosi via la nuova vernice.
Pulite bene il cancello con acquaragia per eliminare tutti i residui e cominciate a passare una mano di antiruggine; l’antiruggine è di solito di colore arancione, ma in commercio esistonono anche color argento che fanno già da fondo colorato per la stesura della vernice successiva.
Usate diversi tipi di pennelli in funzione delle diverse dimensioni della superficie da trattare.
Attendete il tempo di asciugatura (di solito 24 ore, ma leggete le istruzioni sul barattolo) e successivamente passate a stendere la prima mano di vernice o smalto.
Ricordate di acquistare pennelli adatti a questo tipo d stesura poichè si differenziano da quelli dell’antiruggine.
Attendete ancora i tempi di asciugatura e passate la seconda e ultima mano.
A questo punto non vi resta altro da fare che mettere un cartello con scritto “Vernice fresca” e pulire accuratamente i vostri pennelli con acquaragia in modo da poterli utilizzare per altri lavori: lasciateli 24 ore nell’acquaragia e poi asciugateli con un panno asciutto.
Se avrete seguito queste semplici indicazioni, avrete un cancello nuovo con una minima spesa, cosa che non sarebbe accaduta se vi foste rivolti a un pittore professionista e poi, volete mettere la soddisfazione di vedere il risultato del vostro personale lavoro?
Buon Lavoro a tutti !

cancello ferro

1 comment

Leave Comment
  1. luca

    Salve vorrei sapere se prima scartavetro il ferro del mio cancello e poi dopo alcuni giorni lo vernicio cosa succede? Cioè vorrei scartavetrarlo, ma poi per motivi metereologici (pioggia) dopo alcuni giorni ci farò la mano di pittura la ruggine aggredisce velocemente?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>