Come dimagrire velocemente dopo Pasqua

Le nostre tradizioni pasquali prevedono che ogni giorno di festa si celebri con abbondanti pasti. Per dimagrire velocemente dopo i pranzi di Pasqua occorre attaccare i chili di troppo su più fronti contemporaneamente.

Innanzitutto l’ideale sarebbe cominciare depurando il proprio organismo e soprattutto il fegato che funziona un po’ da filtro di tutto quello che mangiamo e che dunque, in questi giorni, si sarà sicuramente appesantito, provocando disturbi del sonno e scarsa tonicità. Alimenti che funzionano bene come “depuratori” sono: la cicoria, i ravanelli, le carote, la papaya, i succhi di frutta e verdure crude in generale, l’orzo. Un consiglio (che vale sempre, comunque) è quello di bere tantissima acqua, almeno due litri al giorno, per una serie di ragioni: contrastare il ristagno di liquidi causato dall’assunzione eccessiva di alimenti salati avvenuta in questi giorni di festa; depurare l’organismo e reintegrare liquidi; curare la salute della propria pelle; usare l’acqua come piccolo ma utile trucco che ci da’ una sensazione di gonfiore e quindi ci spinge a mangiare di meno.

Poi ovviamente la dieta. Da evitare assolutamente le diete drastiche, poiché in questi giorni ci siamo abituati a mangiare molto e una dieta troppo pesante rischierebbe di farci rinunciare ai nostri propositi in poco tempo, provocando un calo dell’umore e il desiderio di continuare a mangiare infischiandocene della linea. Si, quindi, alla pasta ma in porzioni ridotte, alla frutta e alla verdura abbondanti. Sarebbe bene eliminare quasi completamente i dolci e rinunciare ai condimenti troppo grassi. Al mattino, ad esempio, bevete una tazza di latte con dell’orzo oppure una di tè, accompagnandole con un paio di fette biscottate o due biscotti. Sulle fette biscottate potete addirittura stendere un velo sottile di miele o di marmellata. A pranzo non fate mai mancare il riso, prezioso alleato per la depurazione dell’organismo e per la dieta. Oppure mangiate una scatoletta di tonno facendo colare bene l’olio (anzi sarebbe meglio scegliere direttamente quello al naturale) e le insalatone condite con abbondante limone. Per la cena invece preferite sempre cibi leggeri, pesce e carni cotte alla piastra senza condimento (soprattutto senza sale!), magari accompagnati da verdure cotte al vapore o grigliate. Se necessario, comunque, non fatevi mancare in rari momenti la gratificazione zuccherina, ovviamente cercando di non eccedere, così non c’è il rischio che rinunciate ancor prima di aver cominciato e avrete un ottimo stimolo per continuare.

E’ pur vero che la dieta, da sola, non basta. Se facevate attività fisica prima delle festività pasquali, riprendetela senza indugi e non scoraggiatevi subito se non riuscirete a riprendere immediatamente i ritmi che avevate prima. Se invece non praticavate alcuno sport, potreste cogliere l’occasione per iniziare proprio ora, magari con una leggera corsa mattutina a digiuno tutti i giorni o iscrivendovi in palestra, in piscina, a un corso di yoga.

dima

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>