Come determinare il sesso dei gatti

Non è sempre facile capire se un gattino o un gatto adulto è un di sesso maschile o femminile. Nei gattini, a differenza degli altri cuccioli, i testicoli non sono chiaramente visibili fino a quando gli animali non raggiungono 6-10 settimane di età. Nei gatti adulti, i maschi castrati possono essere facilmente confusi con le femmine. Vediamo come fare a distinguere i gattini maschi dalle femmine prendendo in considerazione prima i cuccioli. “Cuccioli di gatto”. Nei gattini piccoli, sollevare delicatamente la coda e guardare la distanza che intercorre tra l’ano e l’organo sessuale. Il gattino che stiamo osservando è un maschio, se la distanza tra l’ano e il pene è relativamente ampia circa 1 centimetro e mezzo da parte a parte e l’area intorno all’organo sessuale sarà più simile ad un buco che ad una fessura, praticamente sarà tondeggiante. Il cucciolo invece sarà una femmina se l’ano e l’apertura vaginale sono molto vicini, quasi uno accanto all’altro. L’apertura vaginale assomiglierà più a una fessura che ad un foro di forma circolare. Vediamo come riconoscere il sesso nei gatti adulti. “Gatti adulti”. Normalmente nei gatti adulti di sesso maschile, sono visibili i testicoli, se non li vediamo non obbligatoriamente si tratta di un gatto di sesso femminile, infatti il gatto potrebbe essere stato castrato e quindi non apparire molto diverso da un gatto femmina adulto. Per capirne la differenza, sollevate delicatamente la coda e guardare la distanza tra l’ano e l’organo sessuale, il gatto è un maschio castrato se la distanza tra l’ano e il pene è relativamente ampia più di un centimetro e mezzo. Il gatto è una femmina se l’ano e l’apertura vaginale sono relativamente vicine tra loro meno di un centimetro e mezzo. Se il gatto è un trovatello e avete deciso di adottarlo, state molto attenti quando fate queste operazioni, perché non conoscendovi potrebbe graffiarvi e farvi veramente male, quindi fatevi aiutare e indossate dei guanti, perché la prima cosa che tenterà di colpire con i suoi artigli saranno le mani. Accingetevi a fare questa operazione completamente vestiti e con le maniche lunghe, per evitare graffi in altre parti del corpo. Fate in modo di giocare un po’ con il gatto, prendete confidenza con lui, accarezzatelo e lasciatevi annusare, magari dategli prima anche del cibo. Se l’animale comincia a sibilare e soffiare, lasciate perdere e riprovate più tardi, vuol dire che è molto infastidito. Se il gatto è un randagio, deve passare qualche giorno perché l’animale prenda confidenza con voi e si lasci toccare la coda, se invece è un gatto dal comportamento docile o che è già abituato alla presenza degli essere umani, sarà più facile che vi lasci compiere questa delicata operazione. Quando il gatto vi conoscerà un po’ meglio,il riconoscimento del sesso sarà abbastanza più semplice. Considerate anche che il gatto adulto maschio, è sempre più grosso delle femmine, questo è già un ottimo segno di riconoscimento e il gatto castrato è ancora più grosso, anche perché diventa abbastanza pigro e quindi si muove poco ed ingrassa più facilmente.

gatto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>