Descrivi gli osservatori astronomici nella tua città: Torino

A pochi passi da Torino, nel meraviglioso scenario della collina che circonda la città, si trova il Planetario con l’Osservatorio astronomico. La struttura ha sede in Via Osservatorio 30 a Pino Torinese. Qui è sorto l’osservatorio dove si recano i torinesi per assistere agli eventi astronomici più interessanti, ma non solo.
Il luogo si chiama Infini.To e propone un itinerario veramente particolare. Infini.To è infatti il frutto di un progetto ambizioso che unisce scienza e divulgazione con eventi eccezionali in calendario in qualsiasi periodo dell’anno.
Quindi, recandosi all’Osservatorio, si trova uno dei Planetari più avanzati d’Europa e un’area espositiva in grado di proporre in modo molto accattivante le più recenti scoperte della moderna astronomia.
La struttura è affascinante: vetro che crea una sorta di continuità tra esterno e interno. Il Planetario è in una sfera rossa che s’inserisce in un cono di vetro, così da simulare uno dei fenomeni più affascinati dell’universo: un sistema binario in cui una stella supergigante cede materiale al buco nero intorno al quale gravita.
L’itinerario porta progressivamente alla conoscenza dell’universo ed il tragitto è molto stimolante sia per i bambini, sia per gli adulti.
Il museo interattivo conduce alla scoperta dell’origine del cosmo. La scienza si declina in emozione a mano a mano che si scendono i tre livelli, accompagnati peraltro da scienziati d’eccezione come Galileo, Lagrange, Ipazia, Hubble e Einstein. Si percorrono quindi tutte le scoperte, dalle più antiche alle più recenti: universo in espansione, teoria del Big Bang, radiazione cosmica di fondo, buchi neri.
L’ultima tappa è il Planetario Digitale dove, comodamente seduti su una poltrona ci si immerge nel cielo privo di smog per arrivare in angoli remoti.
Un luogo incantevole dove passare qualche ora a contatto con il cosmo e i suoi segreti. E ogni scoperta si può sperimetare in prima persona… ci si sente al centro di qualcosa di rivoluzionario.
E’ importante ricordare che la struttura è scevra di barriere architettoniche e il planetario presenta posti disponibili per eventuali carrozzine o sedie a rotelle.
Gli orari sono molti comodi. L’apertura al pubblico è prevista dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 17.30 e il sabato e domenica dalle 10 alle 19,30.
Per eventi particolari, come esclissi, si organizzano programmi speciali. E andando a curiosare tra le attività dell’Osservatorio, si trova un programma ricchissimo. Con cadenza quasi quotidiana si trovano molte iniziative, dedicate ai più svariati argomenti… ovviamente legati al cielo e ai suoi segreti. Inoltre non mancano convegni e meeting di alto profilo scientifico, con relatori prestigiosi, grandi nomi dell’astronomia e in generale del mondo scientifico.
L’Osservatorio di Torino è quindi una tappa imprescindibile per i turisti ma anche per chi vive in città.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>