Come decorare l’albero di Natale con le pigne

L’albero di Natale, lo sappiamo tutti, è un abete, quindi le pigne sono quanto di più normale ci possa essere per decorarlo: avremo così un albero insolito e nello stesso tempo decorato in modo naturale. Ovviamente non dovremo limitarci ad appenderle a casaccio, ma bisogna renderle colorate, luccicanti, altrimenti che albero di Natale sarebbe?

La prima cosa da fare è procurarci delle pigne, devono essere di diverse dimensioni, da quelle piccolissime a quelle medie, evitate quelle troppo grandi che sarebbero poi eccessivamente pesanti e quelle molto aperte che non sono esteticamente belle da vedere.
Spazzolatele bene per rimuovere eventuali residui di terriccio.
Le pigne, che sono molto leggere, possono essere incollate ad esempio ai festoni che aggiungiamo all’albero; sarà sufficiente una goccia di colla a forte fissaggio.

Se abbiamo in giro qualche rametto dorato di vischio di anni precedenti e ormai non più utilizzabile come decorazione, possiamo riciclarlo trasformandolo.
Recuperiamone dei pezzetti lunghi all’incirca 5 centimetri e facciamo delle mini composizioni con le pigne più piccole.

Ecco come procedere.
Prendete due pigne e fissatele con della colla al centro di un nastro colorato lungo almeno una trentina di centimetri, fate in modo che risultino vicine. Una volta asciugata la colla (ci vorranno pochissimi minuti) potrete legare il nastro al vischio con un bel fiocco e quindi appendere la composizione all’albero.
Al posto del vischio possiamo anche utilizzare del pungitopo, un’altra tipica pianta natalizia.

Occupiamoci ora delle pigne di grandezza media che è consigliabile dipingere, ma ciò non toglie che possiate fare lo stesso anche con quelle più piccole perché le decorazioni devono soprattutto essere frutto della nostra fantasia.
Procuratevi dello spray in colori diversi come oro, argento, ma anche rosso o altre tonalità vivaci; per non sporcare ovunque deponete le vostre pigne in una scatola di cartone e quindi procedete con lo spruzzo.

Ricordatevi di girarle (usate dei guanti), altrimenti risulteranno dipinte solo su un lato. La vernice dovrà asciugare, quindi meglio riprendere il lavoro il giorno seguente.
Incollate le pigne al centro di nastri colorati, quindi fate un bel fiocco e rifinite con la forbice le estremità del nastro con un bel taglio obliquo, poi appendete pure all’albero.

Possiamo anche provare a formare delle vere proprie ghirlande di pigne, alternate magari alle classiche palline.
In questo caso dovete perforare le pigne (colorate o no) praticando un foro nella parte superiore, si tratta di un’operazione piuttosto delicata perché è facile romperle (aiutatevi con un piccolo trapano a mano).
Nel foro infilerete un filo di nylon, del tipo utilizzato per la pesca e alternate una pallina colorata a una pigna.
Fissate quindi le estremità con nodi resistenti e avvolgete la vostra ghirlanda attorno all’albero di Natale.

Albero pigne

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come fare decorazioni di Natale con le pigne | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>