Come curare i gatti appena nati

In questa guida vorrei dare dei consigli a tutti coloro che si trovano ad accudire dei gattini appena nati. Fra meno di un mese, infatti, molti proprietari di gattini si troveranno ad affrontare il problema della nascita dei nuovi cuccioli. Ma anche chi non possiede dei gatti, ma come me, non resta indifferente quando incontra per strada un gattino abbandonato e in difficoltà si troverà di fronte allo stesso problema.
Prima di tutto ricordiamo che un gattino appena nato ha bisogno di molte cure ed attenzioni soprattutto se accanto non c’è mamma gatta a prendersi cura di lui.
Per prima cosa, i gattini appena nati devono essere tenuti in un luogo caldo e asciutto: l’ideale sarebbe tenere i gattini a casa, ma purtroppo non sempre è possibile farlo. Se non potete tenere i gattini appena nati in casa, cercate di creare all’esterno un luogo caldo e protetto dalle intemperie dove possano rifugiarsi durante le ore notturne (potete riempire il rifugio con vecchi maglioni che non indossate più).
Il secondo problema è l’alimentazione, soprattutto se non c’è più mamma gatta. In questo caso bisognerebbe alimentare i gattini con un latte che sia quanto più simile a quello di mamma gatta. In commercio vendono del latte artificiale che fornisce un nutrimento analogo a quello del latte di gatta (costo 5 -6 euro), se potete evitate di nutrire i gattini appena nati con il latte di mucca che normalmente utilizziamo noi in quanto per i piccoli gattini è difficile da digerire e può produrre complicazioni e problemi di salute. Quando i gattini saranno cresciuti potrete usare anche il latte di mucca, ma sempre in piccole quantità e non tutti i giorni. Il latte artificiale va somministrato più volte al giorno senza eccedere con le dosi consigliate nella confezione; se i gattini sono molto piccoli potete alimentarli usando una siringa o un biberon. A partire dalla 6 – 7 settimana potrete cominciare ad integrare il latte con un po’ di cibo secco (croccantini o qualche pezzetto di pane). In commercio vendono dei croccantini dedicati appunto ai cuccioli (i prezzi oscillano dai 2 euro ai 5 euro a seconda della marca scelta). Solo intorno alla decima settimana potrete alimentare i vostri gattini con cibo secco e cibo umido in scatolette, vi ricordo che ogni qualvolta decidete di cambiare l’alimentazione del vostro gattino, il cambio va effettuato gradualmente affinché il gattino si abitui alla nuova consistenza del cibo!!!
Un ultimo problema che vi ritroverete ad affrontare nella cura di gattini appena nati è il problema delle evacuazioni delle feci. Quando c’è mamma gatta il problema non si pone in quanto stimola l’evacuazione dei cuccioli leccandoli, se mamma gatta è assente dovrete voi procedere a questa operazione massaggiando con un batuffolo imbevuto di acqua tiepida il pancino e l’ano del gattino. Bisogna ripetere l’operazione almeno due volte al giorno per qualche settimana.
Questi sono solo alcuni consigli per prendervi cura di gattini appena nati, spero di esservi stata utile!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>