Come cucinare un filetto di maiale al forno

La caratteristica della carne di maiale è la sua morbidezza e versatilità nella preparazione e cottura. Vediamo una ricetta per quattro persone, semplice ma di grande effetto, per gustare il filetto di maiale. Acquistiamo dal nostro macellaio di fiducia un filetto di maiale in un unico, pezzo di circa 500 grammi (più è piccolo, più è tenero), procuriamoci gli altri ingredienti: un sedano, due carote abbastanza grosse, una cipolla grossa o dei cipollotti freschi, due patate di media grandezza, un rotolo di pasta sfoglia fresca o surgelata, un tubetto di maionese, quattro cucchiai di olio, un uovo e un dado per brodo. Adagiare il filetto sul fondo di una pentola abbastanza alta, possibilmente a pressione per dimezzare i tempi di cottura, aggiungere alla carne tutte le verdure (sedano, carote, cipolle e patate), tagliate a tocchetti non troppo piccoli. Versare nella pentola 3/4 di litro di acqua, i quattro cucchiai di olio e il dado per brodo. Lasciate cuocere gli ingredienti insieme per mezz’ora se il filetto è di 500 grammi e in pentola a pressione, circa un’ora se usate un normale tegame, in questo caso, rimestate spesso le verdure e rigirate la carne. Nel tegame potete controllare il livello di cottura del filetto infilzando uno spiedo metallico o una semplice forchetta e quando non vi sarà più traccia di sangue che fuoriesce dalla carne, la cottura sarà ultimata. Nel frattempo che la carne cuoce, fate scongelare il rotolo di pasta sfoglia, se lo avete acquistato surgelato, o togliete dal frigorifero la sfoglia fresca, per portarla a temperatura ambiente ed evitare che successivamente lavorandola si possa rompere perchè ancora fredda. Quando la carne sarà cotta, toglietela dal tegame e ponetela su un piatto a raffreddare separatamente dalle verdure. Versate le verdure con il sughetto che si è formato in un frullatore insieme a quattro cucchiai di maionese e frullate il tutto, assaggiate di sale, perchè in base alla durezza dell’acqua, alla grandezza delle verdure utilizzate e del peso della carne e ovviamente dei vostri gusti, un solo dado potrebbe non risultare sufficiente. Non appena la carne si sarà intiepidita, adagiatela sul rotolo di sfoglia che avrete disposto aperto su una teglia da forno, avvolgete il filetto con la pasta sfoglia e chiudetelo bene da tutti i lati. Se disponete di un altro rotolo di sfoglia, potete decorare la vostra pietanza con dei rametti o roselline, fatte di striscioline di sfoglia che adagerete nella parte superiore dell’arrotolato. A questo punto spennellate la sfoglia con un rosso d’uovo sbattuto precedentemente con una frusta o una semplice forchetta e leggermente salato. Mettete il tutto nel forno preriscaldato a 150 gradi, per circa 20 minuti, posizionate la teglia al centro del vostro forno, in modo che cuocia in maniera uniforme. A fine cottura uscite la teglia dal forno e lasciate intiepidere. Trasferite l’arrotolato su un piatto di portata e affettate la carne, in fette non troppo sottili per evitare che si sbricioli la sfoglia, dopodichè versate le verdure che avete frullato insieme alla maionese e buon appetito!

file

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>