Come creare vestitini per bambini

Con un minimo di manualità e fantasia realizzare vestitini per bambini – soprattutto per femminucce – può essere un buon modo per rendere un hobby anche un ottimo modo per risparmiare.

Idee per vestiti per bambini

La prima idea che mi viene in mente è la realizzazione di abitini a maglia, con i ferri o l’uncinetto se non si dispone di una macchina professionale. In questi casi bisogna avere comunque una buona abilità visto che non è facile realizzare un abitino se non si è mai preso un uncinetto in mano o dei ferri. Se si è pratici si può pensare, ad esempio, alla realizzazione di una gonnellina con gilet abbinato se si deve vestire una femminuccia, oppure un gilet classico, per un maschietto, da realizzare a ferri.
Sono molti gli schemi che si possono trovare soprattutto su riviste di settore ed il costo dell’operazione è dovuto al tipo di materia prima che si decide di usare. Lana o cotone, più o meno pregiati, possono fare la differenza. Per il resto bisogna investire un po’ di tempo e concentrazione nel seguire le istruzioni date dai vari modelli.

Un suggerimento molto simpatico, per realizzare una gonnellina molto particolare per una bambina, mi viene a seguito di un’esperienza personale visto che io stessa da bambina l’ho indossata e pure con orgoglio: una serie di vecchie cravatte (vecchie perché non più utilizzate da mio padre ma comunque in buone condizioni in termini di qualità del tessuto) sono state scucite ed aperte dalla mia mamma che poi le ha cucite unendone i lati per avere a disposizione una stoffa molto particolare e fantasiosa da cui ricavare un’originalissima gonnellina.
Molto originale anche l’uso di un pile, di una classica coperta in pile leggero, per dare vita ad un caldo gilet per un bimbo, meglio ancora se lo si rifinisce con una stoffa a tinta unita che faccia esaltare l’eventuale fantasia di base.

Un vecchio paio di jeans può essere scucito ed utilizzato per dare vita ad una gonnellina per una bimba, usando le parti meno usurate, assemblate tra loro in modo tale da diventare una stoffa nuova. Con pezzi di jeans che dovessero avanzare si può anche pensare alla realizzazione di un gilet o di una borsettina abbinati. Se si prendono dei jeans piuttosto grandi – magari di papà – si hanno maggiori possibilità di realizzare un bel completino.

D’estate, il pareo della mamma (un semplice – ma grande – rettangolo di cotone a fantasia) può diventare un elegante abitino per una bimbetta che vorrà così somigliare alla mamma: si possono annodare due estremità dietro la nuca, fermare in vita con una cintura (anche di stoffa) ed il gioco è fatto.
Per le bambine ci si può sbizzarrire maggiormente. Ad esempio si può creare un pezzo di stoffa patchwork cucendo ritagli di stoffe di diversa fantasia (purché abbiano una consistenza simile) e realizzare una gonnellina o un vestitino senza maniche semplice da rifinire.
In ogni caso, comunque, è indispensabile saper cucire a mano o a macchina per assemblare in modo corretto i vari pezzi. Ne otterremo dei capi d’abbigliamento originali ed unici.

APPROFONDISCI LA GUIDA: Come fare scarpe artigianali

creare-vestitini-bambini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>