Come creare un profumo per la casa

Creare da soli un profumo per la propria casa può rivelarsi facile e divertente, ma soprattutto è salutare. I profumi che esistono in commercio infatti, sono realizzati con prodotti chimici che possono dare fastidio ai bambini o agli animali, se ne avete in casa.
Basta avere l’idea giusta e rispettare il profumo adatto ad ogni ambiente.
Propongo qualche esempio che ho sperimentato con successo.

La sfera profumata.
Procuratevi una di quelle palle di polistirolo che si usano a Natale per le decorazioni e tingetela con della tempera tipo quella per i muri di un colore che rispetti l’ambiente in cui la metterete. Procuratevi poi dell’anice stellato, dei chiodi di garofano e qualche pezzetto di cannella. Con dei chiodini potete infilare l’anice lungo la sfera. Infilate poi i chiodi profumati negli spazi tra le varie fette di anice e collocate sul fondo un chiodino al quale avrete appeso a un filo dei tubi di cannella. Dall’altro lato della sfera, ponete un chiodo un po’ più grande al quale legherete un nastrino. Appendete infine la palla di polistirolo alla maniglia dell’armadio.
La variante.
Lo stesso procedimento si può applicare ad una bella arancia rossa, da poggiare sulla mensola di un camino o vicino alla stufa, oppure ad un pompelmo rosa.

Umidificatori per termosifoni.
È l’idea più semplice del mondo. In un pentolino mettete a bollire per una decina di minuti mezzo limone e qualche pezzetto di zenzero. Filtrate poi con un colino e riempite con la tisana gli umidificatori dei termosifoni. Quando li accenderete la casa profumerà di un’essenza delicata e naturale, per nulla tossica.

Tende profumate.
Lavate le tende delle finestre con un detersivo delicato e privo di profumo. Se usate l’ammorbidente, abbiate cura di sceglierne uno inodore. Preparate poi in una grossa pentola una tisana con delle foglie di alloro e mentuccia, con l’aggiunta di qualche foglia di limone. Se preferite, potete usare anche altre piante profumate a piacere. Fate raffreddare l’acqua e verificate che sia quasi completamente incolore, altrimenti aggiungete un po’ di acqua fredda. Immergetevi le tende per una notte e poi strizzatele ma senza risciacquare. La stanza acquisterà un profumo di pulito con un aroma delicato.

Sacchetti profumati alla lavanda e al timo.
La lavanda è uno dei profumi più comuni per la biancheria,ed è utilizzata anche come antitarme, ma può risultare troppo intenso. Per un risultato più delicato, potete allora unirla a dei ramoscelli di timo fresco. Fateli seccare legati insieme, al sole, per circa quindici giorni collocandoli in un posto non umido. Quando saranno pronti potrete fare dei sacchetti di stoffa per i vostri armadi.

Pout-pourris per il bagno e per ambienti pieni di fumo.
In genere i pout-pourris hanno un profumo forte e sono più indicati per il bagno, specie se sono mischiati a fiori secchi dal profumo intenso. Propongo di realizzarne uno con le bucce di agrumi a piacere e dei piccoli fiori di camomilla. Le bucce possono asciugare sui termosifoni accesi e poi vengono spezzettate e mischiate ai fiori. Se preferite un aroma più intenso ed eliminare anche l’odore di fumo, potete aggiungere del rosmarino o dei pezzetti di ananas già essiccati. Il loro aroma è allo stesso tempo un disinfettante per l’aria viziata.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>