Come creare un abito da elfo per carnevale

Si avvicina Febbraio il mese della festa più amata dai bambini e si comincia a pensare ai travestimenti per grandi e piccini. Un simpatico abito di carnevale, molto semplice da eseguire anche a casa, può essere il vestito da elfo. Il travestimento è adatto sia a grandi che ai piccoli, maschi o femmine. Per i meno esperti del cucito, l’ideale è realizzare questo vestito con del semplice ed economico pannolenci che si trova facilmente in tutte le mercerie e persino nei mercatini rionali.

Cosa occorre

Se l’abito è per un bambino, per la realizzazione occorre: 2 metri per 2 metri di pannolenci verde bosco, una calzamaglia o dei fuseaux marroni, un golfino modello lupetto sempre di colore marrone, 7 campanellini dorati, filo per cucire di colore verde bosco.

Come procedere

La calzamaglia o i fuseaux e il golfino marrone, ci faranno risparmiare tanta fatica e terranno anche il bambino caldo, viste le temperature del mese. Per la casacca, prendiamo innanzitutto le misure al bimbo, considerando la lunghezza dalle spalle a metà fra le ginocchia e i glutei, circa a metà coscia. Successivamente, facciamo aprire le braccia al bambino e prendiamo l’ampiezza da un braccio all’altro. Prese tutte le misure, disegniamo un modello tipo pipistrello o direttamente sul panno con un gessetto bianco da sartoria, che va via facilmente, o realizzando un cartamodello con la carta velina per cucito. Pieghiamo il panno in due, facendo combaciare esattamente i margini della stoffa, ritagliamo il panno sulle basi del modello, creando una mezzaluna all’altezza del collo di non più di 4 centimetri di profondità, tagliando la stoffa all’altezza dell’estremità delle braccia, creare degli spuntoni di circa 8 /10 centimetri che andranno a ricoprire quasi interamente le mani. Il pannolenci ha la caratteristica di non avere diritto e rovescio, quindi cucite la stoffa così come si trova, già piegata in due con il filo verde bosco. Ovviamente non cucite l’estremità che arriva a metà coscia, le due mezze lune che si sono create che servono da scollatura da dove passerà la testa, e l’estremità con gli spuntoni che saranno le maniche. Passiamo a realizzare il cappellino, disegnando sul panno rimanente sempre piegato in due, un cono alto circa 40 centimetri e leggermente incurvato da una parte. Come per la casacca, utilizziamo il gessetto bianco o la carta velina per il modello. Ritagliamo il cono che abbiamo ricavato e cuciamo i due tagli di stoffa così come si trovano già uniti.

Completate le cuciture di casacca e cappello, rivoltiamole dal diritto e procediamo applicando i campanellini. Uno andrà cucito nell’estremità superiore del copricapo, uno per ogni spuntone che esce dalle maniche e 4 verranno applicati lungo la casacca come se fossero dei bottoncini dorati. Il vestito da elfo è pronto. I più esperti e pazienti, possono realizzare anche le babbucce, sempre con il panno, prendere la misura della scarpa del bambino e disegnare una forma simile ad una barchetta con una delle due estremità a punta rialzata di circa 5 centimetri, ritagliare la stoffa, cucire ed applicare un campanellino nella parte a punta che corrisponderà con l’estremità del copri scarpa.

carnevale

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>