Come costruire uno spazzaneve di legno

Spesso spalare la neve del vialetto è un lavoro faticoso che necessita l’utilizzo di qualche mezzo. Per chi è costretto a togliere grandi quantità è consigliabile usare uno spazzaneve elettrico ma, se l’accumulo non è tale da richiederne l’uso, allora sarà meglio adottare un sistema più semplice come quello di una pala. Una pala raccoglie al suo interno una buona quantità di neve che verrà semplicemente trascinata per terra spostandola lateralmente e liberando così il passaggio. Non richiede tanta forza ma, sopratutto, non occorre che questa sia sollevata, facendo leva sulla schiena e sforzando il corpo. Il costo di un attrezzo che, all’uso, sembra così banale, varia a seconda del materiale di cui è fatto e, in particolare, dalla varietà del modello, comunque sia il prezzo si aggira dalle 100 euro in su. Una pala da neve adeguata è quella che trascina la neve per terra, non quella che la solleva. Quest’ultimo modello, infatti costa veramente poco in quanto è costruito con un materiale plastico molto fragile e quindi facile a rompersi sotto il peso della neve; sicuramente tali pale non sono adatte ad un uso continuo per lo sforzo fisico richiesto.

Se non possiamo spendere una cifra elevata per acquistare una pala da neve buona o, se avete il piacere di realizzarla voi, si può costruire con pochi materiali e un po’ di pazienza.

Cosa occorre:
– tronco di albero di faggio;
– bastone di legno (per uso giardinaggio);
– staffa a pavimento;
– bullone e viti per fissare la staffa;
– utensili per scavare il legno;
– trapano con punta per legno;

1. Assicuratevi che il tronco di legno, che vi siete procurati, non presenti danni e, che sia lungo almeno di 50 centimetri.

Se avete a disposizione una sega a nastro, per tagliarlo a metà, fatelo. In alternativa potete portarlo da qualsiasi falegname, per farlo dividere in lunghezza.

Una delle due parti sarà la nostra pala da neve.

2. adesso ripulite il tronco dalla corteccia e cominciate a scavarne l’interno con lo scava legno.
cercate di creare una superficie il più uniformemente possibile, lasciando uno spessore di almeno 3 cm che andrà ad assottigliarsi ai bordi.
Dedicategli tutto il tempo necessario per scavarlo.

3. Quando avrete finito, al centro del tronco, fate un foro con il trapano ed inserite la staffa, acquistata in precedenza della misura adatta ad alloggiare il bastone di legno, e fissatelo con un bullone in modo che sia abbastanza saldo.

Provando a mettere il bastone nella staffa, prendete il punto esatto in cui dovrà passare la vite e foratelo con il trapano.

4. Ora poggiando a terra il tronco, dalla parte della lunghezza, che ormai ha preso le sembianze di una pala, e collocare il bastone nella staffa fissandolo bene ma, prima di stringere la vite in modo definitivo, provate quale posizione il bastone deve assumere, per essere efficiente alla spinta e adatto alla vostra corporatura.

Adesso il vostro spazzaneve è pronto per adempire al suo dovere e liberare il vostro vialetto. Basterà raccogliere la neve al suo interno e spostarla ai bordi, quindi, qualunque sia il suo peso, sarà dimezzato dal trascinamento a terra, evitando in questo modo un ulteriore carico sulla schiena. Un attrezzo completamente ecologico e in legno resistente all’umidità provocata dallo scioglimento della neve, bello da vedere e da mostrare.

spalare la neve

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>