Come costruire una sedia a dondolo

Mobili e complementi d’arredo possono andare incontro a tutta una serie di problemi meccanici e strutturali che possono portare anche al cedimento completo.
Ogni modello ha un suo proprio design tuttavia quando si costruisce un mobile bisogna tenere in considerazione prima di tutto le problematiche di carattere strutturale in particolare per una sedia a dondolo che è un complemento d’arredo soggetto a forti sollecitazioni meccaniche.

Vediamo passo dopo passo come costruire un sedia a dondolo:

1) Scelta del legno: legno massello, preferibilmente di faggio, un legno che è dotato di eccellente resistenza a flessione e urti.

2) Attrezzi necessari:

* Segaccio a dorso
* Pialletto
* Girabacchino
* Mazzuolo di legno
* Trapano
* Cacciavite
* Colla vinilica per legno a presa rapida.

Esecuzione

Prima di procedere, disegniamo la sedia a dondolo che dovremo costruire, prendiamo come riferimento un modello già realizzato e rileviamo le misure.

Abbiamo diverse opzioni: costruire il telaio in legno massello o utilizzare delle parti già sagomate, è preferibile la prima scelta in quanto, quando dovremo procedere alla giunzione delle parti, il nostro lavoro sarà semplificato.

Costruiamo due telai: nella sua struttura elementare il telaio è formato da quattro regoli di legno incastrati agli estremi.
Sono sufficienti due montanti e due traverse che incastreremo con l’unione del tipo tenone e mortasa, questo tipo di giuntura forma una struttura molto solida, che ci garantirà una buona resistenza alle sollecitazioni meccaniche quando utilizzeremo la sedia a dondolo.

Dopo aver realizzato la struttura dello schienale e del supporto su cui sederci, procediamo alla costruzione delle gambe.
Questa è la parte più delicata in quanto dovremo porre particolare attenzione alle giunture; sarebbe preferibile un giunto a mezzo legno che è facile da realizzare e garantisce una buona stabilità.

Se optiamo per questo tipo di incastro, sistemiamo le gambe fissandole alla struttura applicando prima la colla vinilica a presa rapida e poi una vite per legno.

L’ultima parte del lavoro riguarda l’assemblaggio delle quattro gambe alle due parti il legno curve che permetteranno alla sedia di dondolare.

Esperienze personali: L’ultima parte è quella che presenta più difficoltà nel caso in cui decidiamo di costruire da soli queste due parti curve, se non altro perchè l’angolo di curvatura non viene perfetto utilizzando il segaccio, consiglio pertanto di andare da un falegname e farsi ritagliare le due parti in modo che risultino perfettamente eguali.
Dopo aver assemblato le varie parti avremo ottenuto una struttura grezza mancante della copertura che dovrà riempire lo schienale e il sedile.
Personalmente ho optato per due strutture in legno, su cui ho applicato della gomma piuma che ho rivestito con della stoffa per divani.
L’esecuzione delle due parti è semplice, in quanto si tratta di costruire due telai che si incastrano perfettamente a quelli dello schienale e del sedile da ricoprire poi con un coperchio di legno massello, solo in ultimo procederemo all’applicazione dell’imbottitura e della stoffa.

In ultimo procediamo alla verniciatura della struttura.

Prezzo: Dipende dal tipo di legno utilizzato e da quanti scarti si producono.Per l’esecuzione della sedia a dondolo descritta, escludendo la verniciatura, ho speso circa 45 euro di materiale.

Svantaggi: Realizzazione delle giunture.
Vantaggi: Scelta dei materiali.

sedia a dondolo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>