Come costruire un presepe in sughero

Con l’avvicinarsi del periodo natalizio, si inizia a pensare alla realizzazione del presepe. Chi vuole creare un’atmosfera natalizia particolare ed originale, può dedicarsi alla costruzione di un presepe personalizzato, utilizzando come materiale il sughero.
Il sughero è un materiale leggero, può essere usato come supporto, ed è facile da incidere e da tagliare. Si trova in commercio nei centri di bricolage, o nei negozi di belle arti. E’ venduto in fogli di varie dimensioni e vari spessori, sia nella versione liscia, sia nella versione naturale, con la corteccia in vista. Gli utensili necessari sono: taglierina, seghetto alternativo, colla vinilica, fili di ferro del diametro di 4 millimetri, tronchesi, trapano. La parte più semplice da realizzare è la capanna della natività. Per questa si utilizza il sughero al naturale. Scegliere le dimensioni e lo spessore preferito in base a quanto grande la si vuole costruire, tenendo presente anche la dimensione dei personaggi da inserire al’interno. Su un foglio di compensato dello spessore di 1 centimetro e delle dimensioni leggermente più grandi alla pianta della capanna, realizzare il disegno indicando le parti aperte, eventuali finestre etc.

Riportare ora le misure delle pareti e ritagliare il sughero con l’aiuto del seghetto alternativo. Nella parte che andrà appoggiata al compensato, praticare col trapano, dei fori del diametro di 3 millimetri ed inserire per 3 centimetri, due spezzoni di filo di ferro lunghi circa 4 centimetri. Appoggiare la parete sulla base e segnare il punto in cui praticare i fori. Ricoprire di colla vinilica ed inserire gli spinotti di filo di ferro dentro i buchi appena realizzati, facendo pressione finchè l’eccesso di colla non sborderà. Con questo metodo si può realizzare tutto più velocemente, poichè nel frattempo che il collante farà presa, la struttura sarà tenuta in piedi dalle spine di filo di ferro. Ripetere lo stesso procedimento per le altre pareti. Per la copertura si può optare per una lastra piatta, la quale andrà semplicemente ritagliata ed incollata o per un più originale tetto a due falde. Per ricavare le dimensioni, ci si può aiutare con degli spezzoni di cartoncino, in modo che si abbia un idea delle inclinazioni e delle sporgenze.

Una volta decise le misure, si tagliano le lastre di sughero. Le parti che formeranno il colmo andranno tagliate con la lama inclinata di circa 45 gradi per far si che combacino alla perfezione. Unire sempre col metodo delle spine di filo di ferro, utilizzando questa volta degli spezzoni da 4 centimetri piegati a 45 gradi. Una volta asciugata la colla è possibile verniciare la parte interna del sughero del colore che si preferisce oppure lasciarlo naturale. Per la costruzione di una casa per esempio, si può utilizzare la tecnica del rivestimento. E’ possibile rivestire delle casette in compensato realizzate artigianalmente, oppure chi non ha tanto tempo, può reperire delle casette in plastica di varie dimensioni nei negozi di giocattoli. La maniera più veloce è quella del rivestimento integrale, cioè incollare l’intero foglio di sughero sulle pareti e sul tetto, per poi incidere con la taglierina i fori di porte e finestre. Un sistema più creativo è invece quello di realizzare tanti rettangoli delle dimensioi di piccoli mattoni, in scala rispetto alle misure della casa e delle statue. Incollarli uno per uno sarà come formare un puzzle. Stuccare gli spazi con un impasto formato all’ 80% da acqua, e al 20 % di colla vinilica e segatura. Quindi colorare a piacere con vernici per legno.
Buon lavoro.

presepe

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>