Come costruire un barbecue

Capita un po’ a tutti, è inevitabile, che dopo una giornata all’aperto nel giardino di amici, intenti a chiacchierare, scherzare e mangiare salsicce e carne arrosto, ci si innamori del loro barbecue che ha fornito tanta buona carne saporita e decisamente migliore di quella preparata a casa propria, sulla piastra.
A questo punto due sono le possibilità, o si vive in condominio al terzo piano e bisogna rinunciare o si ha un giardino anche piccolo, anche in condominio, ma a piano terra e allora si può immaginare di averne uno e magari, se si ha un po’ di manualità e qualche ora o fine settimana a disposizione, di realizzarlo per proprio conto.

Una volta deciso di cimentarsi è necessario dare uno sguardo al posto dove è più opportuno costruirlo e cercare di capire quanto grande debba essere e a che cosa debba servire esattamente.
Contemporaneamente bisogna decidere le dimensioni che avrà alla fine il barbecue per fare un calcolo approssimativo del materiale occorrente alla realizzazione (di seguito solo elencato, i quantitativi naturalmente sono variabili).

MATERIALI:

– sabbia
– cemento
– pietrisco
– tondini di ferro
– malta premiscelata
– mattoni

ATTREZZATURA:

– zappa
– piccone
– cazzuola
– frattazzo
– secchio
– livella
– filo a piombo
– corda da tirare

Guida alla realizzazione passo passo

1. Se la costruzione sarà in un giardino, bisognerà fare uno scasso profondo una ventina di cm in relazione al perimetro del barbecue.
Lo scasso dovrà essere riempito con una gettata di cemento + sabbia + acqua + pietrisco (proporzione 1/cemento + 1/acqua + 2/sabbia + 4/pietrisco), mettendo dei tondini di ferro a metà dei 20 cm di profondità e inserendoli nella terra smossa, per farli reggere prima della gettata.
Ciò fatto, bisognerà aspettare che asciughi bene, prima di andare avanti. “24 o 48 ore saranno sufficienti.
(Naturalmente se il posto scelto ha già una superficie cementata, lo scasso e la gettata di calcestruzzo non sono necessari e si può passare alla fase operativa successiva.)

2. Seguendo l’idea di ciò che si vorrà realizzare, bisogna cominciare a sistemare i mattoni, dopo aver preparato la malta premiscelata, versando dentro acqua sino a ottenere la malta.
Con cazzuola e frattazzo si prende la malta e si posano i mattoni in più file, poggiandoli di piatto e sfalsandoli sino all’altezza voluta, più o meno 80 cm.
La livella, il filo a piombo e lo spago, tirato tra il primo e l’ultimo mattone di ogni muretto, permetteranno di avere una costruzione resistente e ben strutturata.

3. Al centro della costruzione ci sarà una piastra d’acciaio su cui fare il fuoco e sopra ci sarà la griglia dove poggiare la carne per gli arrosti. Meglio che le griglie siano di vari formati e altezza per le varie evenienze di cottura.
Per questi accessori dovranno intervenire l’estro e la creatività di chi ha intenzione di utilizzarlo.

Prezzo: molto variabile in relazione alla grandezza e al materiale scelto

Svantaggi: nessuno, se non si pensa allo spazio non più utilizzabile

Vantaggi: orgoglio fai da te

barbecue

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>