Cosa vedere a Taipei

In equilibrio tra modernità e tradizione, questa è Taipei.
Capitale dell’isola di Taiwan è una metropoli che conta una popolazione di circa 2.600.000 abitanti, 10.000.000 se consideriamo l’intera area metropolitana. Si tratta di una municipalità speciale, amministrata direttamente dalla Cina, dalla quale è separata dallo Stretto di Formosa.
Si può arrivare a Taipei con un comodo volo della China Airlines (compagnia di bandiera di Taiwan). Partenza da Roma, volo con scalo tecnico a Delhi, al costo di circa 600 euro, in presenza di promozioni.
Da tenere in considerazione che il periodo migliore per visitare Taipei va da marzo a maggio e da settembre a novembre quando l’afa estiva o le basse temperature invernali lasciano spazio ad un clima mite e secco. Trattandosi di una zona tropicale è possibile che tra luglio – ottobre l’isola venga investita dai tifoni.

Taipei è stata per noi una piacevole parentesi durante un viaggio in Thailandia.
Sfruttando un volo della China Airlines, (precedentemente effettuava scalo a Bangkok), decidemmo di allungare il nostro viaggio di tre giorni in terra cinese.

Spostarsi a Taipei, è semplice ed economico. Una vasta rete metropolitana collega i vari distretti in maniera capillare. In alternativa i taxi si dimostrano la scelta vincente. Un consiglio, fattevi scrivere gli indirizzi in cinese, molti tassisti non parlano un buon inglese.

Le cinque principali attrattive da noi visitate sono:

Il Museo Nazionale:
uno dei quattro musei più grandi al mondo. Al suo interno possiamo scoprire magnifici tesori d’arte e artigianato cinese, lungo un percorso nel tempo di 5000 anni. Quadri, libri antichi, oggetti di bronzo e preziose giade per un totale 720.000 reperti. L’esposizione è di 15000 pezzi, con una rotazione trimestrale. Impossibile esporre tutti i pezzi insieme! Un’esperienza da consigliare, se avanza del tempo è possibile visitare anche i giardini Chih-shan e Chih-te. Costo biglietto circa 4 Euro.

Mausoleo Nazionale dei Martiri della Rivoluzione:
L’edificio costruito in stile Ming, nasce per commemorare i caduti della rivoluzione cinese del 1911. Davanti a due gigantesche porte si può assistere ogni ora al cambio della guardia. Vi consiglio almeno una volta di assistere al cambio della guardia.

Mausoleo di Chiang Kai -Shek:
Dedicato al presidente Chiang Kai-shek. Imponente e maestoso con i suoi 75 metri di altezza. Da vedere gli splendidi giardini, soprattutto al mattino quando la gente si riunisce per praticare il taichi.

La strada dei serpenti:
Se volete vivere un’esperienza lontano dal nostro stile di vita occidentale, non potete perdervi il mercato notturno di Huahsi. Venditori di serpenti, cobra sibilanti e … sangue e bile di serpente bevuti come fosse acqua. L’indubbio vantaggio è di vivere un’esperienza che non ci appartiene, lo svantaggio? non adatto a chi è debole di stomaco.

Taipei 101:
Non poteva mancare uno dei grattacieli più alti al mondo, con i suoi centri commerciali e le sue terrazze panoramiche.

Vantaggi? immergersi in una cultura cosi diversa dalla nostra.
Svantaggi? non ne esistono..a parte qualche tifone nel periodo sbagliato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>