Cosa vedere a San Francisco

Come definire San Francisco in un’unica parola? Eclettica.

San Francisco non delude, ammalia con i suoi edifici , con la sua brezza marina, con i colori dei suoi paesaggi e le sue irte colline, con la sagoma del Golden Gate Bridge che pare infuocarsi quando il sole tramonta e non ultima con la sua animata vita notturna.

Situata sulla costa occidentale degli Stati Uniti, nello stato della California, San Francisco si affaccia sull’Oceano Pacifico e vanta una superficie di 120 Kilometri quadrati.

Il periodo migliore per una visita sono Settembre e Ottobre, nei mesi estivi la costa è costantemente immersa nella foschia.

Purtroppo la mia è stata una visita veloce, fortemente voluta, durante un tour dell’ovest degli Stati Uniti. Mi sono resa conto che tre giorni sono pochi per scoprire tutte le opportunità che questa città può offrire. Consiglio vivamente di inserirla nel vostro itinerario di viaggio.

Da non perdere:

Golden Gate Bridge: Simbolo della città e dell’intero stato californiano, affascinante avvolto dalla nebbia e al tramonto quando la sua sagoma infuocata si staglia sul mare.
D’obbligo una passeggiata nella zona pedonale per ammirare i paesaggi e lo skline della città.

Alcatraz:
L’isola penitenziario. Il carcere fu chiuso nel 1962, ma percorrerne i corridoi e immaginare quante storie custodiscono quelle celle è un indubbia attrazione turistica. Non sono rimasta particolarmente colpita dal posto, ma la mia è pur sempre una considerazione di carattere personale.

Cable Car:
Da non perdere un giro nei mitici Tram emblema della città. Si inerpicano ancora eroicamente nelle colline di San Francisco, impossibile non farne bella mostra nelle nostre foto. Da fare: rimanere in piedi sul predellino attaccati al palo e godere del paesaggio circostante.

Fisherman’s Wharf:
Una gita all’Aquarium of the Bay per osservare la fauna marina dal tunnel trasparente. Quattro passi a Fish Alley, caratteristico vicolo che ci mostra come era tanto tempo fa un molo, interessante fermarsi quando le barche rientrano dalle battute di pesca e si prepara il pesce per il mercato. Fare compere al Pier 39, mitico centro commerciale eretto su un molo dismesso. Un consiglio fermatevi a mangiare in uno dei tanti ristorantini della zona e provate il pane acido con una salsa a base di granchio.

Golden Gate Park:
Luogo di ritrovo degli abitanti di San Francisco durante il fine settimana. Il Victorian Conservatory of flowers è l’edificio più antico del parco e ospita una grandissima collezione di piante rare e esotiche. Il Giardino giapponese con i suoi deliziosi bonsai e le sue pagode. Il mulino olandese e il giardino dei tulipani. Queste e altre sono le attrattive di questo posto incantato.

Grace cathedral:
Non appena i nostri occhi si sono posati sulla facciata è stato impossibile non ricordare Notre Dame a Parigi , degno di nota il carillon con 44 campane di bronzo e il rosone che raffigura il cantico dei cantici.

Volare a San Francisco? costo circa 500 euro. Per gli hotel? vasta scelta e buona qualità di servizi.

San Francisco tanti vantaggi un solo svantaggio non voler più rientrare a casa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>