Cosa regalare agli appasionati di escursionismo

Montagna, collina e sentieri. Sono questi gli scenari preferiti dagli appassionati di escursionismo. Regalare qualcosa ad un “camminatore” provetto non è un problema. Sono tante le idee, per tutte le tasche, in grado di soddisfare tutti i gusti.
Innanzitutto, tutti coloro che si occupano di salire verso le vette più impervie avranno bisogno di bere. Ecco perché una borraccia, magari in alluminio con chiusura di sicurezza, può essere un regalo gradito, oltre che ecologico; infatti, consentirà agli escursionisti di portare con sé l’acqua senza dover smaltire la plastica delle bottiglie. Bottiglie e borracce costano poche decine di euro.
Per le gite invernali può essere utile un thermos, anche questo realizzato in alluminio, in grado di resistere fino a 18 ore. Caffè e thé non saranno più un problema e anche nei climi più freddi sarà possibile riscaldarsi con qualche semplice gesto. Allo stesso scopo possono servire i portavivande termici; molti hanno scomparti differenti che consentono di diversificare le portate. Anche in questo caso il prezzo si aggirerà intorno ai 20 euro.
Per gli appassionati dei percorsi sulla neve possono essere utili i guanti in tessuto tecnico, simili a quelli da sci, ottimi per avere una buona maneggevolezza con la giusta temperatura; alcuni hanno anche una bocchetta nella quale soffiare aria calda. Questi costano circa 10 euro.
Anche delle ghette, ottime per le escursioni in montagna con neve umida, sono un ottimo regalo; sono disponibili in colori differenti e, indossate sopra i pantaloni e sugli scarponi, consentono di evitare le infiltrazioni di neve sotto i vestiti. In tessuto tecnico, si spendono circa 20 euro.
E poi ci sono gli zaini: le proposte sono davvero tante. Da quelli tecnici, a quelli più leggeri, sino a quelli utilizzati dai corpi militari, come quelli degli Alpini che si possono trovare in magazzini specializzati. Questi hanno un costo dai 50 ai 100 euro.
Un cappello, estivo o invernale, può essere un’ottima idea qualora non si abbia molta fantasia: ormai ne esistono di tipi differenti, da quelli felpati a quelli ultraleggeri, passando per quelli più estrosi e colorati.
Pile e maglioni saranno regali assolutamente graditi da coloro che amano la montagna; anche le maglie e le magliette di microfibra sono molto utili, in quanto consentono di mantenere costante la temperatura e di evitare che il sudore rimanga a contatto con la pelle. I cappelli costano circa 10 euro, il vestiario va dai 15 ai 30 euro.
Infine, per quanto riguarda l’escursionista più “tecnico” ottimi regali sono quelli legati all’orientamento: una buona bussola, mappe aggiornate per i budget più bassi, mentre i gps e gli orologi multifunzione possono essere delle idee per chi disponga di cifre più alte. Anche le tende ad apertura facilitata possono servire a chi ami accamparsi e abbia poco tempo per allestire il campo. Da poche decine sino a duecento euro il range è molto ampio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>