Cosa non perdere ad Hong Kong

Per visitare Hong Kong è necessario informarsi sulla cultura e sulle usanze del luogo, per essere pronti ad ogni eventualità. A Hong Kong la lingua ufficiale è il cinese, ma potrete dialogare liberamente con i cittadini di Hong Kong parlando l’inglese. Tassisti e commercianti, infatti, parlano perfettamente l’inglese e tutti i cartelli ufficiali sono bilingue. Il dialetto ufficiale della Cina, il mandarino, è abbastanza diffuso e compreso dalla maggior parte della gente. Ovviamente ad Hong Kong dovrete effettuare il cambio valuta: il dollaro di Hong Kong (HKD) corrisponde a 0.086 euro, il cambio ufficiale si effettua col dollaro americano, che corrisponde a 7,80 HDK. Dovrete abituarvi al fuso orario, Hong Kong è, infatti, sette ore avanti rispetto all’Italia. I documenti necessari per soggiornare a Hong Kong sono il passaporto e il visto è necessario per soggiorni superiori a sei mesi. Per quanto riguarda le precauzioni sanitarie, non sono richieste vaccinazioni, a meno che non si provenga da paesi a rischio di febbre gialla. Per chi si reca ad Hong Kong in estate, farete bene a bere molto, coprirvi la testa e a usare protezioni solari, per evitare scottature o disidratazione, poiché le estati sono molto calde, con un elevato tasso d’umidità. Fate molta attenzione anche alla guida e all’attraversamento della strada, poiché a Hong Kong la guida è a sinistra e il sorpasso a destra. Prima di partire è consigliabile stipulare una polizza assicurativa per la salute. Il viaggio per raggiungere Hong Kong dura diverse ore, circa undici, e ci sono voli diretti da Milano e da Roma che vi consentiranno di raggiungere la città, effettuando uno scambio intermedio. Il periodo migliore per visitare la città è da fine ottobre a dicembre e da aprile a maggio, in questi mesi piove poco e la temperatura è piacevole. E’ sconsigliato, invece, partire durante gli altri periodi dell’anno, quando arrivano tifoni e può fare anche molto caldo. Se vi recate a Hong Kong nella stagione delle piogge, servirà avere in valigia vestiti leggeri, ma anche impermeabile e ombrello per ripararsi dai frequenti acquazzoni. In pieno inverno servono abiti pesanti poiché le temperature possono scendere anche sotto i dieci gradi. In estate, bisogna portare canotte, vestiti leggeri, senza dimenticare mai la protezione solare e il cappello. A Hong Kong ci sono molti ristoranti e hotel eleganti e raffinati, per cui potete portare qualche abito adatto a serate eleganti. La città offre tantissime cose da visitare; primo fra tutti il meraviglioso panorama che potete godervi con un caratteristico tram rosso, che vi porterà fino a Victoria Peak, il punto più panoramico che sovrasta la città. Consigliata è una passeggiata sulla caratteristica Avenue of Stars, una strada che rende omaggio alla storia del cinema orientale attraverso sculture, chioschi a tema e impronte di celebrità. Potete visitare l’isola di Lantau, dove godrete di bellissime spiagge e, soprattutto, potrete ammirare il monastero di Po Lin che ospita la statua del Buddha gigante. Per gli amanti dei parchi, è possibile visitare l’Ocean Park, dedicato al mondo dell’acqua, dove potete assistere a spettacoli di acrobazia e danza cinese. Non potete perdervi la visita al tempio di Wong Tai Sin, dov’è tradizione andare per chiedere di esaudire un desiderio. Nei territori vicini di Hong Kong potrete osservare il ponte Tsing Ma, il più lungo al mondo che trasporti traffico ferroviario e stradale.

Un’altra importante meta turistica è la piccola isola di Cheung Chau dove potrete rilassarvi tra spiagge e ristoranti. Per quanto riguarda la cucina, a Hong Kong potete assaggiare la migliore cucina cantonese e quella tipica delle altre regioni cinesi. Potete assaggiare anche la cucina thailandese, indiana e vietnamita. Ovviamente, molti ristoranti propongono anche cucina occidentale, per chi non amasse la cucina tipica del luogo.

hong kong 1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>