Cosa occorre per aprire un negozio di fiori

Se volete aprire un negozio di fiori per prima cosa vi devono piacere e poi dovete sapere che il mestiere del fiorista non si improvvisa ma e’ una vera e propria arte .
Quindi vi consiglio di iniziare col frequentare un corso di formazione per fioristi e dopo vi tocca seguire un iter burocratico.
Una volta che avete seguito con successo il corso non vi resta che decidere dove aprire questo negozio.
Il corso e’ molto importante per soddisfare ogni esigenza dei clienti e anche perche’ cosi’ vi permette di eseguire composizioni per ogni occasione.
Il luogo piu’ adatto per aprirlo e’ dove non c’e’ molta concorrenza e che e’ frequentato da molte persone come ad esempio il centro della vostra citta’ nei pressi di un ospedale o di un cimitero.
Per quanto riguarda l’iter burocratico, dovete recarvi all’Agenzia dell’Entrate della vostra provincia e richiedere la partita iva.
Una volta ottenuta, dovete andare al vostro comune e comunicare la data dell’ inizio della vostra attivita’.
Il Comune ha 30 giorni di tempo per accettare la vostra richiesta , se verra’ accettata vi rilascera’ una dichiarazione in cui certifichera’ la vostra idoneita’.
Una copia di questa dichiarazione va poi consegnata al registro delle imprese che procedera’ con l’iscrizione.
Infine c’e’ la visita dell’ASl che certifichera’ le condizioni igieniche sanitarie del vostro locale.
Finalmente potete iniziare la vostra attivita’ di imprenditore.
Io personalmente non ho mai aperto un negozio di fiori , ma l’ha fatto un mio cugino.
i primi tempi sono stati un po’ difficle nonostante abbia seguito il corso , infatti ha riscontrato delle difficolta’ nell’allestire la vetrina perche’ e’ la cosa piu’ importante per attirare i clienti e poi anche l’iter burocratico e’ lungo e noioso.
Il costo totale per l’apertura di questo negozio e’ stato di 5000 euro compresa la prima fornitura di fiori ,mentre il primo anno di attivita’ ha guadagnato 15000 euro a netto di tutte le spese.
Un vantaggio di avere un negozio tutto tuo e’ che non devi dividere gli utili con nessuno e non c’e nessuno che ti dice cosa fare o non fare , insomma non c’e’ nessuno che ti comanda e tu puoi prendere liberamente le tue scelte.
Come pro pero’ c’e’ che sei l’unico a pagare se fai delle scelte sbagliate.
Poi se ti ammali non puoi permetterti di metterti in mallatia perche’ sei tu il titolare del negozio , anche se hai un commesso di tua fiducia.
Inoltre anche se della contabilita’ vera e propria si occupera’ il tuo commercialista , restera’ comunque a te il compito di contattare i fornitori , scegliere la merce , controllare le fatture e pagare i fornitori.

aprire negozio fiori

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>