Cosa mettere in valigia per un lungo viaggio

Partire per un lungo viaggio richiede un’attenta preparazione del bagaglio che porteremo con noi: deve infatti essere facilmente trasportabile per non ingombrarci negli spostamenti, garantendoci la capienza necessaria per non dimenticare nulla a casa. Una buona scelta è una valigia con le ruote montate sul lato lungo della base per dare maggiore stabilità al bagaglio, che altrimenti potrebbe ribaltarsi continuamente. Un buon modello morbido di valigia si può trovare in vendita a partire da 60-70 €., mentre la versione rigida, utile in casi di viaggio in aereo e che offre il vantaggio di far stropicciare meno gli abiti, ha costi più elevati (da 100 € per un prodotto di media qualità). Personalmente trovo molto comodi anche gli zaini da viaggio, della capienza di almeno 60-65 litri, che si possono trovare con prezzi molto vantaggiosi (da 50-60 €. in su).
Per quanto riguarda la scelta dell’abbigliamento ricordiamo innanzitutto che deve essere adeguata al luogo in cui ci recheremo ed alle condizioni climatiche che presumibilmente vi troveremo (estate o inverno, clima piovoso o secco…). Ricordiamoci che non è necessario portare con noi un abito per ogni singolo giorno di viaggio: ormai in tutti i paesi del mondo è infatti possibile trovare una lavanderia self-service in cui lavare i nostri indumenti. La tipologia di abiti da portare con sé dipenderà dal tipo di vacanza che intendiamo trascorrere: in albergo o in tenda, con amici, da soli o con il partner, da escursionisti camminatori o da “lucertole” sulla spiaggia. Tuttavia, è bene non dimenticare mai un impermeabile da viaggio o k-way, un paio di scarpe comode, indumenti leggeri in fibre naturali che possano, all’occorrenza, essere utilizzati per vestirsi “a cipolla” consentendoci così di affrontare condizioni climatiche sia calde, sia fredde.
Per quanto riguarda i medicinali da portare con sé, non sono da dimenticare eventuali farmaci contro allergie (se ne soffriamo), disinfettante, cerotti e garze, disinfettanti/bloccanti intestinali (soprattutto se la meta è una zona con condizioni igieniche inadeguate), antipiretici, protezioni contro gli insetti e creme solari, se necessarie.
L’igiene personale può essere gestita con uno shampoo-doccia-schiuma, dentifricio e spazzolino da viaggio, un deodorante neutro e, soprattutto se donne, una scorta di accessori per l’igiene intima che potrebbe essere difficile acquistare in viaggio.
Per quanto mi riguarda non mi faccio mai mancare un buon libro da leggere nei momenti di relax, né un diario-agenda per annotare impressioni e luoghi in cui tornare o da segnalare ad amici e parenti.
Torcia, bussola, cartine geografiche, salviettine detergenti e/o disinfettanti, un pettine, macchina fotografica e/o cinepresa completano la valigia “base” utile a partire per un viaggio di media-lunga percorrenza.
Infine, non dimentichiamo che, a meno che non ci si prepari ad un “viaggio-avventura” in zone impervie, la maggior parte dei beni che potrebbero essere necessari durante un viaggio sono acquistabili strada facendo con lo svantaggio di aumentare in parte le spese di viaggio, ma con l’indiscutibile vantaggio di alleggerire il bagaglio, generalmente soggetto a limitazioni di peso da parte delle compagnie aeree.

valigia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>