Cosa indossare per lunghi viaggi aerei

L’aereo è sicuramente il mezzo di trasporto più utilizzato per i viaggi più lunghi , nonostante sia anche quello che sicuramente incute più timore e sia causa di fobie.
Servirsi di questo mezzo , infatti , permette di raggiungere mete lontanissime in poco tempo, coprendo anche migliaia di chilometri: basti pensare che il viaggio più lungo in partenza dall’ Italia copre una distanza di ben 11.154 chilometri, e che ci sono voli che durano anche più di 24 ore, come quello che dallo stivale porta fino a Thaiti.
Anche se non si soffre di paure legate strettamente al volo stesso, il pensiero di trascorrere una giornata intera oppure più seduti in una poltroncina, senza potersi muovere più di tanto, oltre alla classica passeggiatina fino alla toilette, non è certo allettante, e ci sono una serie di fattori che vanno considerati per poter trascorrere il viaggio nel modo più confortevole e meno stressante possibile.
Se è quindi importante includere nel bagaglio a mano qualcosa che possa fungere da distrazione, come ad esempio libri, ipod per ascoltare la musica oppure per vedere video (ricordando ovviamente di caricare i file prima di partire), le classiche riviste di enigmistica e ogni tipo di passatempo possibile, fino alle carte da gioco, se non si viaggia da soli, è anche importante che l’abbigliamento sia consono alle ore che bisognerà passare senza potersi cambiare d’abito.
Se è vero che l’abbigliamento dipende moltissimo dalla stagione nella quale ci si trova, è anche vero che è sempre bene vestirsi a strati, o “a cipolla”, indossando abiti di diversa leggerezza per poter essere pronti ad ogni tipo di clima. Questo non solo perchè la temperatura può variare anche di decine di gradi dal luogo di partenza a quello di arrivo, soprattutto se si coprono tali distanze, ma anche perchè la climatizzazione stessa dell’aereo è spesso problematica. Non è raro infatti che ambienti di questo tipo siano troppo caldi, quasi afosi, rendendo necessario lo spogliarsi, oppure troppo freddi, con l’aria condizionata troppo forte, rendendo invece piacevole il coprirsi. Sì allora ad un abbigliamento che permetta di fare entrambe le cose, dal momento che è molto importante che il viaggio sia confortevole. Allo stesso modo, è importante indossare abiti particolarmente neutri: non troppo stretti, soprattutto in vita, che rischiano di essere davvero troppo fastidiosi, nè troppo sintetici, che possono provocare una fastidiosa sudorazione, oltre ad un fastidioso contatto con la pelle.
Bene anche optare per tessuti che non si stropiccino (mai il lino, ad esempio) e per colori scuri, per poter evitare che un’eventuale macchia dovuta magari ad uno scossone durante il pasto possa essere ancora più visibile.
Infine, che siano comode e confortevoli anche le scarpe e a non usare calze che comprimano le gambe: no a scarpe strette o a tacchi alti, ma sì a scarpe da ginnastica oppure a calzature che ci facciano sentire più che a nostro agio, per non passare ore infastiditi, irritati e stressati, cominciando male un viaggio che in realtà, essendo ancora sull’aero , è proprio solo all’inizio.

aereo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>