Cosa fare a Vienna a Capodanno

Capodanno si avvicina, ed è già tempo di iniziare a pensare a come poter trascorrere la fatidica notte del 31 dicembre.
Una buona idea, originale e perfetta per “fare qualcosa di diverso dal solito”, potrebbe essere quella di viaggiare verso una capitale europea, e trascorrere lì qualche giorno di relax, scoprendo nuove culture, una nuova gastronomia e, perchè no, nuove tradizioni per festeggiare.
Una città che si presta perfettamente ad essere visitata in tre/quattro giorni è senza dubbio Vienna, la capitale dell’Austria.

L’antica capitale dell’Impero Austriaco, offre ancor’oggi uno spettacolo eccezionale al visitatore; inoltre, grazie alla sua vicinanza geografica all’Italia, può essere comodamente raggiunta in poche ore.
I mezzi più consigliati sono l’aereo ed il treno.
Vienna possiede un proprio aeroporto internazionale, che la collega anche con Roma Fiumicino, Milano Malpensa, Bologna, Firenze, Venezia Marco Polo.
Inoltre è possibile raggiungere Vienna sbarcando nella vicina Bratislava, capitale della Slovacchia, e raggiungendo la città con un autobus apposito. A Bratislava arrivano aerei provenienti, tra l’altro, da Alghero, Bari, Bologna, Bergamo, Pisa, Roma Ciampino, Trapani e Palermo.

In alternativa, soprattutto per i residenti nell’Italia settentrionale, è possibile arrivare in treno. Esiste infatti un collegamento quotidiano “Euronight” da Venezia Santa Lucia, con possibilità di utilizzare il servizio cuccette ed arrivare a Vienna in mattinata.
Una volta arrivati in riva al Danubio, si può iniziare a godersi questa stupenda città.
Per il pernottamento sono disponibili sistemazioni di ogni genere, adatte alle esigenze più disparate: dall’ostello spartano all’hotel extra lusso di stile imperiale, passando per bed and breakfast ed appartamenti.
Un suggerimento, se non si hanno pretese eccessive riguardo al lusso, è soggiornare in una cosiddetta “Gasthofe”, le tipiche pensioni di Vienna, che offrono a prezzi contenuti un letto e spesso una robusta colazione austriaca, accompagnata da una cortesia e da una gentilezza impressionanti. Disseminate in tutto il centro storico, queste strutture risultano essere la migliore esperienza possibile, facendo provare un’esperienza unica di immersione nella cultura viennese.
Altrimenti, soprattutto nel caso di vacanze con amici, può essere buona idea prenotare i letti in un’ostello, facendo chiaramente attenzione a non lasciare incustoditi oggetti di valore, soprattutto condividendo la stanza con sconosciuti.

Turisticamente, sono imperdibili il Palazzo di Schönbrunn , antica reggia imperiale; Stephansdom, la cattedrale; il Parlamento; il Municipio; il complesso dell’Hofburg, antico centro politico; la Augustinerkirche, chiesa che conserva il monumento funebre al’imperatrice Maria Cristina, scolpito dal Canova.
Consigliabile anche una passeggiata per le vie del centro, godendo dell’atmosfera quasi incantata delle strade gremite di gente, sedendosi in uno dei famosi caffè per gustare una fetta della celeberrima torta Sacher, a base di cioccolato e marmellata di albicocche.
Estremamente suggestivo anche passeggiare lungo il Danubio, il fiume di Vienna, così come una visita al Prater, dove è possibile avere una visuale eccellente salendo sulla ruota panoramica.
Vienna dispone di un’ottima metropolitana, che collega ottimamente tra loro i vari luoghi di interesse.
Consigliabile comprare la Vienna Card, che con 18,50 euro permette viaggi illimitati sui mezzi pubblici per 72 ore, oltre a sconti per entrare in musei, chiese e ristoranti.

vienna

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>