Cos’è lo Spid (identità digitale) e come funziona

Spid è l’identità digitale che permetterà, ai cittadini, ma anche alle imprese, di poter fare maggior  e più immediato affidamento sulle pubbliche amministrazioni.

 

Che cos’è Spid

Spid è l’identità digitale che offre diversi vantaggi a cittadini privati e imprese: essa infatti permette di ridurre, drasticamente, i tempi d’attesa nei vari uffici che fanno parte della pubblica amministrazione.
Tale innovazione, che ha debuttato nel mese di Marzo 2016, ha ottenuto un riscontro positivo, visto che ha agevolato  e velocizzato diverse tipologie di operazioni.
Ovviamente, essendo nata solo da qualche tempo, l’identità digitale deve essere ancora sviluppata con la dovuta capillarità, visto che essa ha visto coinvolti ancora pochi enti pubblici, appartenenti appunto alla pubblica amministrazione, e vi sono pochi servizi che comunque permettono, ad un utente, di poter effettuare diverse operazioni direttamente da casa.

Chi aderisce e che tipi di servizi sono disponibili col Spid

ll servizio Spid, dopo la sua nascita, è riuscito a coinvolgere ben tre tipi di istituti appartenenti alla pubblica amministrazione: si tratta di INPS, INAIL e Agenzia delle Entrate.
I servizi che sono disponibili sono il pagamento del bollo dell’auto, il ritiro dei vari referti medici, il pagamento della tassa dei rifiuti e diversi altri.
Questi, per il momento,  sono limitati ad alcune regioni italiane, tra le quali spiccano Toscana, Liguria, Piemonte e Marche.
I tipi di servizi, inizialmente, circa trecento, dovrebbero essere amplificati e portati a circa seicento entro la fine di questo mese.

Come registrarsi e creare la Spid

Creare la Spid è un’operazione che si può effettuare direttamente dal web oppure richiedendo la suddetta in uno degli enti che hanno aderito a tale iniziativa oppure alle Poste Italiane.
In entrambi i casi, la realizzazione della Spid non comporta alcun tipo di costo, a patto che gli utenti siano dotati della carta d’identità elettronica: in questo modo sarà possibile essere sicuri che la propria Spid risulti essere attiva e pronta ad essere adoperata.

Identificazione e livelli di sicurezza

La carta d’identità elettronica serve per effettuare l’acertamento una volta che viene effettuata la registrazione sul sito della Spid.
Oltre a tale documento, è possibile sfruttare la firma digitale oppure l’identificazione con webcam, che ha un costo pari a quindici euro.
I tre livelli che proteggono la Spid sono l’inserimento dei dati personali sul sito web, l’utilizzo di un codice monouso e l’utilizzo di uno strumento, come la webcam, che permetta di riconoscere l’utente in maniera facile e veloce.
Una volta superati tali livelli, sarà possibile poter accedere ai vari servizi offerti dalla Spid, che, come anticipato, a fine anno copriranno quasi ogni aspetto della Pubblica Amministrazione.

 

 

cos-e-lo-spid-identita-digitale-e-come-funziona