Come convincere la gente a riciclare

Le cronache nazionali parlano quotidianamente dei problemi legati all’ambiente che ci circonda, spesso è semplice scaricare le responsabilità sulle grandi industrie ma i singoli cittadini con la vita quotidiana non contribuiscono con atti concreti.
Anche noi con piccoli gesti possiamo contribuire a migliorare la qualità della vita del nostro pianeta, azioni che possono sembrare banali o insignificanti ma che svolte da milioni di persone, portano grandi benefici all’ambiente in cui viviamo noi e i nostri figli.
Vivendo in un’epoca di grandi consumi, produciamo una quantità impressionante di rifiuti ma nella maggior parte dei casi sono accumulati e messi nella spazzatura.
Un grave errore perché gran parte dei rifiuti soldi può essere riciclato, non è difficile mettere da parte bottiglie di vetro, plastica in generale, carta e cartone.
Nel mio comune è praticata la raccolta differenziata dei rifiuti con lo scopo di riciclare quanto più possibile ed evitare di disperdere nell’ambiente materiali inquinanti.
Anche se nel vostro comune non è praticata la raccolta porta a porta, sicuramente sono presenti sul territorio aree in cui è possibile conferire materiale selezionato per categoria che sarà poi ritirato da aziende specializzate nel riciclare.
In questo modo non disperderemo materiale nell’ambiente e non si produrrà inquinamento attraverso la produzione di articoli con materie prime.
Riciclare conviene non solo a noi ma anche alle aziende produttrici che ritirano gratis i nostri rifiuti e li trasformano in profitto per loro.
Riciclare rifiuti non è una limitazione solo per materiali come la plastica o il vetro con cui è possibile ottenere nuovi contenitori sia per generi alimentari sia per prodotti destinati a contenere altri liquidi.
Può sembrare inutile riciclare carta e cartone perché sono biodegradabili, ma, di fatto, non è così perché questi materiali subiscono trattamenti chimici in fase di produzione.
Alla fine il prezzo di quest’operazione è pari a zero euro, non costa assolutamente nulla a noi cittadini anzi può essere un modo per risparmiare sulla Tarsu che negli ultimi anni è cresciuta a dismisura a causa degli alti costi di smaltimento da parte dei comuni che si trovano a conferire alle discariche materiale misto che non può essere più differenziato e riciclato.
Non tutti gli imballaggi sono riciclabili ma possono essere differenziati e conferiti ai punti di raccolta predisposti dal comune, in questo modo saranno trattati per non essere dispersi nell’ambiente e causare gravi danni a tutto l’ecosistema, tra cinquant’anni quei materiali abbandonati oggi nelle campagne, saranno ancora lì, in avanzato stato di decomposizione dopo aver disperso nel terreno sostanze nocive che potrebbero raggiungere le falde acquifere, inquinando di fatto l’acqua che esce dal rubinetto di casa.
Di conseguenza saremo obbligati ad acquistare acqua da bere senza poter utilizzare quella del rubinetto.
I motivi per riciclare sono tanti, alla fine avremo tutti noi dei vantaggi sia nel presente sia nel futuro, quindi la nostra azione avrà un impatto positivo anche per i nostri figli e nipoti.

Questi sono solo alcuni validi motivi per riciclare materiali da buttare, un piccolo gesto fatto da milioni di persone che può rendere più vivibile il nostro presente e preparare il futuro.

Riciclaggio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>