Come convertire qualsiasi formato audio con Switch Audio File Converter

Al giorno d’oggi è sempre più necessario avere la possibilità di convertire i nostri files audio in vari formati, sia per ricercare la compatibilità dei vari Ipod in circolazione, sia per ridurre lo spazio occupato dai nostri archivi musicali. Nella moltitudine di software di conversione che circolano sul web spicca “Switch audio file converter” distribuito dalla NCH. Il programmino si può scaricare velocemente dal sito del produttore e si istalla altrettanto rapidamente sul nostro PC, sia Windows che Mac, data la leggerezza del software, solo 465 Kb per quanto riguarda la versione al momento in cui scrivo, arrivata alla 4.12. Durante l’istallazione, una finestra propone anche altri programmi della stessa azienda che si possono istallare o ignorare a piacimento; si tratta di “Mixpad multitrack software”, un mixer audio digitale per le nostre composizioni tipo DJ, “Prism video file converter” l’equivalente di Switch nel campo video, e “Express burn CD burner” che permette di creare i nostri CD o DVD musicali o archivio dati. Alcune versioni di istaller del programma propongono anche la sostituzione della pagina principale di accesso del nostro browser e del motore predefinito di ricerca con quello proprietario di NCH, cosa che io non consiglierei, inoltre dell’istallazione di una toolbar con diversi accessori, come avvisi email, previsioni del tempo, streaming TV, radio, ecc…Il programma è presente sia in versione completa a pagamento, circa 35 dollari, che in versione free, consentita solo per uso personale non commerciale ed ha un campo un po’ più ristretto di formati disponibili, anche se garantisce le funzionalità nei formati più usati. All’avvio del programma ci si presenta sullo schermo un’interfaccia essenziale ma sobria ed amichevole, che da’ la sensazione di conoscere già il programma. La versione che sto provando è in lingua inglese e non so se sarà disponibile anche una versione in italiano, ma la grafica intuitiva e la semplicità d’uso del sistema fanno sì che non ne sentiamo la mancanza. Nella parte alta della finestra c’è un largo menù principale dove sono collocate le icone delle principali funzioni: La prima a sinistra, una croce verde, aziona il comando per aggiungere files alla nostra conversione; cliccandoci su si apre un file manager che ci permette di navigare nel nostro PC alla ricerca dei files da convertire. L’icona accanto permette di aggiungere intere cartelle, utile soprattutto in caso di intere compilation oppure se precedentemente abbiamo preparato una cartella con tutti i nostri brani. Ancora verso sinistra troviamo le icone per rimuovere eventuali files, le opzioni, poi i comandi di play e stop per riprodurre i brani selezionati. Immediatamente sotto c’è la finestra dove possiamo vedere la lista dei files da convertire e sotto ancora la scelta delle opzioni di conversione, come la posizione dove troveremo i nostri file convertiti, il formato in cui vogliamo convertirli e le proprietà dei relativi encoders, che anche se lasciati alle impostazioni di default funzionano già bene ed eventuali ritocchi servono ai più esperti, per personalizzare gli output del programma. A questo punto basta cliccare convert ed il gioco è fatto. Ottimo e veloce!

convertire formato audio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>