Come conservare l’ombrellone da spiaggia

Fedele compagno di vacanze, l’ombrellone da spiaggia è un oggetto utile che ci protegge da caldo e scottature solari. Conservarlo correttamente può essere utile per preservarne l’aspetto e la funzionalità. Ma come pulirlo nel modo giusto per fare in modo che non si rovini?

 

 

Istruzioni

  1. I nemici principali del vostro ombrellone sono l'acqua e la salsedine, che alla lunga sono capaci di corroderne il tessuto e le parti metalliche. Prima di procedere alla sua pulizia e alla conservazione, quindi, assicuratevi che l'ombrellone sia completamente asciutto. Per eliminare ogni traccia di umidità basterà lasciarlo aperto ad arieggiare per almeno una giornata.

  2. Quando il vostro ombrellone da spiaggia sarà completamente asciutto potrete procedere alla sua pulizia. Verificate, innanzi tutto, se si tratta di un modello smontabile: pulirne le parti in tessuto sarà molto più semplice, perché sarà sufficiente lavare il telo in lavatrice. In caso contrario non disperate e procedete voi stessi alla rimozione di ogni traccia di polvere e di granelli di sabbia. Imbevete un panno in microfibra in acqua tiepida, strizzatelo bene e passatelo con cura sull'asta e sui raggi per scrostare la salsedine. Infine, potete utilizzare sul telo un normale aspirapolvere.

  3. Può capitare che i raggi metallici lascino qualche traccia di ruggine sulla stoffa del vostro ombrellone. Per rimuovere le macchie sarà sufficiente qualche goccia di trielina, da passare direttamente sull'alone con l'aiuto di un batuffolo di cotone idrofilo esercitando un leggero sfregamento. Se non disponete di trielina potete provare con qualche goccia di aceto diluito con acqua tiepida, oppure con un po' di limone.

  4. Eventuali aloni gialli di umidità possono essere tolti con del normale sapone neutro. Sfregate la stoffa con un po' di sapone dopo averla inumidita, sciacquate i residui con l'aiuto di un panno inumidito e lasciate asciugare con cura.

  5. Non trascurate le macchie di ruggine sulle parti metalliche: prima di riporre l'ombrellone vanno trattate adeguatamente. Scrostatele leggermente con un piccolo pezzo di carta vetrata e passate un antiruggine apposito. Infine, con l'aiuto di un pennello, ritoccate le parti sbeccate con uno smalto della stessa tonalità di quello precedente. Lasciate asciugare al riparo da polvere e sole diretto.

  6. Dopo la pulizia e la manutenzione potrete riporre con tranquillità l'ombrellone da spiaggia, pronto per la stagione successiva. Chiudetelo con cura avvolgendo le falde di stoffa sull'asta e fissandolo con uno spago o con l'apposito legaccio, infine infilatelo nella custodia (meglio se di stoffa, perché evita la formazione di condensa). Per evitare che si formino macchie di umidità o di muffa, potete infilare nella sacca qualche sacchetto disidratante al gel di silice, come quelli che si trovano all'interno di borse e scarpe appena comprate.

ombrellone

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>