Come conoscere il valore dei francobolli

Fin da bambino ho avuto l’hobby di collezionare francobolli, passione che mi è stata trasferita all’epoca da uno zio.

Con il passare degli anni ho collezionato un discreto quantitativo di francobolli, l’euforia iniziale è andata scemando con il passare del tempo ma quando è capitata l’occasione, ho continuato a conservare e collezionare quelli che capitavano tra le mani.

La filatelia non è semplice da seguire, spesso sono fatti annulli speciali per celebrare eventi particolari, molti francobolli sono realizzati in numero limitato e rappresentano una vera chicca per i collezionisti che cercano in ogni modo di giungerne in possesso.

In molte occasioni ho acquistato presso mercatini delle pulci alcune cartoline vecchie e delle lettere, ovviamente ho speso pochi centesimi ma ho voluto collezionare quell’annullo filatelico con la speranza che un giorno possa valere qualcosa.

Conoscere il valore dei francobolli non è per niente semplice, l’importo che si trova stampato non è certamente quello che identifica il valore quando c’è l’annullo delle poste.

Un francobollo senza il timbro postale vale il valore nominale impresso mentre per i francobolli con timbro è necessario ricorrere a persone esperte nel campo filatelico.

Bisogna rivolgersi a dei professionisti del settore per scoprire il reale valore dei pezzi da collezione.

Per conoscere il valore di un francobollo, oggi è importante fare prima una breve ricerca su internet e trovare notizie sulla valutazione, se avete tra le mani un francobollo che potrebbe avere un valore alto, è meglio rivolgersi a dei periti filatelici iscritti ad appositi albi professionali.

Questa figura non esegue consulenze gratuite quindi è meglio, essere certi di avere tra le mani un francobollo di valore.

Navigando in internet avrete la possibilità di mettere in contatto qualche perito disponibile a rispondere online alle vostre curiosità senza che sia necessario alcun incarico di perizia.

La soluzione può essere più vicina di quanto si possa immaginare, la filatelia è diffusa in tutta Italia e gli appassionati sono in tutte le grandi città così come i negozi filatelici.

Per conoscere il valore dei vostri francobolli è preferibile verificare prima la presenza di negozi nella vostra città, in questo modo potrete porre tutte le domande utili mostrando l’annullo di cui volete conoscere il valore.

Ovviamente è molto più vantaggioso cercare un negozio fisico nella propria città, non c’è il rischio di vedersi materializzare davanti ai propri occhi una parcella da parte del professionista senza scrupoli che non esiterà a farsi pagare il tempo perso per valutare un francobollo di pochi centesimi.

Parlare di prezzo per conoscere il valore di un francobollo non è semplice, tutto dipende dalla persona cui sottoponiamo il quesito, il prezzo sale quando ci rivolgiamo a professionisti, meglio trovare negozi specializzati e chiedere informazioni.

Quando ho avuto qualche dubbio su pezzi che avrebbero potuto nascondere una buona valutazione mi sono sempre recato presso il negozio di filatelia che frequento da molti anni.

Non mi sono mai ritrovato tra le mani un francobollo di grande valore, al massimo raggiungeva i dieci euro.

Non è difficile conoscere il valore di un francobollo.

Francobolli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>