Come utilizzare il canale di domande/risposte “Quag”

Quando si ha un dubbio, possiamo cercare in internet una spiegazione che soddisfi la nostra curiosità. Non sempre, tuttavia, i documenti disponibili in rete sono di facile comprensione. Per questo motivo un altro modo per colmare le nostre lacune è quello di porre una domanda circostanziata e di attendere le eventuali risposte basate sulle altrui competenze ed esperienze. Premesso che in caso di domande specifiche vi sono forum o social network tematici, in caso di domande generali o di uso quotidiano possiamo fare ricorso al network “Quag” secondo le modalità che vedremo spiegate in questo tutorial.

 

Istruzioni

  1. Quag, per chi non lo sapesse, è un canale di domande/riposte nato sull’onda di “Yahoo Answers”: rispetto al medesimo sito di Yahoo, Quag vanta diverse implementazioni. Le risposte alle nostre domande possono essere lunghe, suddivise in punti, arricchite di link e video e molto altro: in sintesi sono dei veri e propri documenti ipertestuali e ipermediali, pertanto molto ricchi di informazioni e bene organizzati.

  2. Per iscriversi a Quag, rechiamoci nella Home (https://www.quag.com) e, in alto a destra, clicchiamo su “Sign-up” (Iscriviti): qui scegliamo un nickname e forniamo una mail ed una password di accesso (da ripetere). Naturalmente sarà possibile iscriversi utilizzando i dati già contenuti negli account di Facebook, Twitter e Google Plus.

  3. Fatto questo e confermato il nostro intento nella mail di accettazione che riceveremo in posta, rechiamoci in alto a destra e clicchiamo su “Sign-in” (Accedi) fornendo il nickname e la password precedentemente scelti.

  4. La prima cosa da fare, trovandoci di fronte all’interfaccia di Quag, è quella di utilizzare la funzione “Cerca” (nel menu in alto) per accertarci che la nostra domanda non sia stata già fatta: in genere questo avviene molto di frequente e possiamo avvalerci di risposte già fornite e spesso ancora valide.

  5. Se così non fosse, a destra troveremo la voce “Nuova Discussione”: clicchiamola e, nella finestra che si aprirà, inseriamo il titolo della discussione, il contenuto (in “Maggiori dettagli”) e, infine, selezioniamo le categorie di utenti cui porre la domanda tramite una serie di parole chiave (es, smartphone, android, quad core, se vogliamo domandare a qualcuno quale possa essere il miglior cellulare android based con processore quad-core). Interessante è il fatto che si può arricchire la discussione con video, foto e link informativi.

  6. Se tutto è completo, possiamo pubblicare la discussione col nostro nick o come anonimo (sul modello di Ask.fm): le risposte ci verranno notificate in mail con risposte immediate o con rapporti dei quali possiamo scegliere noi la cadenza.

  7. Col medesimo meccanismo possiamo anche individuare le altrui domande e porvi soluzione, ricevendo voti e risposte a nostra volta. Nel corso del tempo, rispondendo alle domande e ponendone di nostre, Quag traccerà un nostro profilo anonimo di preferenze e sarà in grado di suggerirci delle “domande interessanti” o dei “Guru” da seguire in quanto ben quotati nel nostro settore di interesse.

Quag_social_search

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>