Come utilizzare Confide, il messenger a prova di screenshot

In fatto di discrezione, il panorama dei messenger per dispositivi mobili si sta facendo sempre più affollato: il problema di tutti i protagonisti attuali, tuttavia, consiste nel fatto che non scongiurano la possibilità che il messaggio inviato venga “immortalato” dal destinatario e, quindi, inoltrato ad altri, sfuggendo – in tal modo – al controllo tentato dal mittente.

In questa guida spiegheremo l’uso di un tool che, invece, mantiene in assoluto la sua promessa di privacy.

 

Istruzioni

  1. Il tool tanto ambito da chi odia "sbandierare ai quattro venti" si chiama "Confide" ed è presente per Android (http://goo.gl/mGiR23) ed iOS (http://goo.gl/ikbVDP).

  2. Avviamo il programma ed autorizziamo il nostro riconoscimento tramite mail. Successivamente, troveremo la schermata principale tripartita in modo da farci vedere l'elenco di tutti i nostri contatti, i messaggi segreti inviati e ricevuti.

  3. All'inizio tutte e 3 le sezioni principali saranno vuote: difficilmente qualcuno dei nostri contatti avrà già installato tale applicazione. Non è un problema.

  4. Iniziamo a scrivere un messaggio cliccando l'icona in alto a destra: compiliamo il messaggio con relativo oggetto ed inviamolo ad un nostro contatto. Se quest'ultimo non è ancora iscritto a Confide, verrà anche invitato a provare tale applicazione.

  5. Terminata questa fase, il nostro messaggio partirà in modalità criptata e, giunto a destinazione, verrà letto dal destinatario solo passando il dito sulle varie parole "mascherate". Conclusa la lettura, il messaggio si autodistruggerà e, comunque, non sarà mai possibile inoltrarlo a terzi.

  6. Quando si dice riservatezza a prova di bomba!

confide

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>