Come utilizzare il risparmio energetico in Android

Molto spesso, di fronte alla scarsa durata del proprio device Android, si ricorre ad applicazioni di terze parti per guadagnare qualche minuto in più.
Eppure in molti trascurano il fatto che Android, di base, ha un sistema di risparmio energetico già incorporato e molto efficiente.
In questa guida ne illustreremo le funzionalità principali.

 

Istruzioni

  1. Attraverso le impostazioni di Android, entriamo nei Widget e incolliamo nella schermata Home quello relativo al risparmio energetico.

  2. Tra le voci presenti sul pannello del medesimo, troveremo alcune voci da disattivare per allungare la durata della batteria: Wi-Fi, Bluetooth, GPS, Sincronizzazione, Luminosità (può essere anche solo dimezzata), Spegnimento del monitor (da 15 secondi a 10 minuti).

  3. Oltre al controllo manuale della durata della batteria, Risparmio energetico consente - infine - anche di automatizzare il tutto: entriamo nelle sue impostazioni e impostiamo una serie di "disattivazioni virtuose" a seconda che venga raggiunta una certa soglia minima di carica della batteria.

326x144xcome-preservare-la-batteria-degli-smartphone-android.jpg.pagespeed.ic_.OA6iyadrpV

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>