Come usare una directory per fare buoni affari sul web

Il pregio di un motore di ricerca è che permette di trovare di tutto, a patto di sapere cosa cercare. Per tutto il resto ci vengono in aiuto le care, vecchie “directory”. In questa guida vedremo come utilizzare “Where shoud I shop” (“dov’è che dovrei fare acquisti”), un’interessante raccolta sull’e-commerce internettiano.

 

Istruzioni

  1. Avviamo il nostro browser e dirigiamoci sulle pagine di "Where Should I shop" (http://bit.ly/1iN8L6U). Qui troveremo più di 300 siti di e-commerce, aggiunti a mano tra quelli ritenuti migliori dalla redazione del portale: il numero è in costante crescita.

  2. Si va da siti che riguardano le calzature a quelli riguardanti vestiario femminile/maschile e, ovviamente, non mancano le offerte dell'ultima ora o le promozioni tramite coupon.

  3. Presenti sono anche le categorie relative ai piccoli elettrodomestici, all'alimentazione ed allo stare in forma. Naturalmente, con l'arrivo della bella stagione, non si può trascurare tutto l'occorrente per la cura del proprio giardino.

  4. E per gli appassionati di tecnologia? Le categorie relative ai prodotti tecnologici, anche ricondizionati, e quelle inerenti i gadget da veri geek sono lì, pronti per incuriosire gli emuli di "Big Bang Theory".

  5. Da notare, infine, che alcuni di questi siti sono affiliati al portale che stiamo illustrando e, quindi, facendo acquisti su di essi, si guadagneranno altri soldi da poter re-investire in altri acquisti.

  6. In conclusione: alcuni di questi siti spediscono anche nel nostro paese ma altri no. In questi ultimi casi non v'è

  7. problema perché possiamo farci spedire tutte le merci in Italia grazie ad un canale ad hoc Usa-Italia (http://bit.ly/1gWaju0).

Immagine1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>