Come unificare il cloud con RainbowDrive app

I cyberlocker sono quei servizi online che offrono spazio web gratis per il backup dei nostri file. L’utilità è evidente: avere una copia dei file è sempre positivo, potervi accedere ovunque anche. Alcuni di questi servizi poi annoverano persino un tool per la modifica online dei file ospitati e, quasi tutti, permettono di condividere i nostri file con estrema facilità. L’unico neo è che…sono per l’appunto tanti. Cosa succede, infatti, se abbiamo caricato i nostri documenti su Gdrive, le immagini su OneDrive ed i video su YouTube? E’ presto detto: dovremo puntare il nostro browser di volta in volta su un sito e poi sull’altro per accedere ai suddetti file. In questa guida vedremo come unificare gran parte dei nostri account presenti sulla “nuvola”.

 

Istruzioni

  1. Per prima cosa, se abbiamo Windows 8.1 o Windows Phone, rechiamoci sullo Store e cerchiamo l’applicazione “RainbowDrive”. Possiamo accedervi anche attraverso il browser (http://apps.microsoft.com/windows/it-it/app/rainbowdrive/5f310c18-5169-402b-ba98-28970bd388e5). Giunti nella scheda dell’applicazione, clicchiamo in alto a sinistra su “Installa”: dopo qualche istante, il tool sarà disponibile nell’elenco delle applicazioni cui possiamo accedere tramite Start.

  2. L’applicazione, una volta avviata, presenterà una schermata riassuntiva delle sue funzionalità e, in calce a destra, il pulsante “Start”. Clicchiamolo o tippiamolo ed andiamo avanti. Si aprirà la barra delle impostazioni a destra con l’invito a fare il “Sign-in”(log-in nei) e verranno elencati i servizi cloud presenti: SkyDrive (OneDrive), Google Drive, Box, Dropbox, BaiduYun (lo GDrive nazionale dei cinesi).

  3. Inseriamo i dati di log-in per i servizi sui quali abbiamo precedentemente registrato un account. Rainbow ci chiederà di autorizzarla ad accedere agli spazi cloud in questione e, successivamente, ad autenticazione avvenuta, di assegnare un nome al dato spazio cloud su Rainbow (es. SkyDrive@MarcoRossi). Man mano che aggiungeremo servizi cloud, la barra informativa di Rainbow ci riassumerà quanto spazio online abbiamo in totale, quanto di esso è libero/occupato.

  4. A questo punto, premendo di nuovo il comando “Start”, entreremo nella Home dell’applicazione. I nostri contenuti online possono essere visualizzati per “Cloud” (GDrive, SkyDrive) con relative sottocartelle, o per tipo (“Type”) di file: video, foto, audio, documenti o altri tipi di file (pdf, backup, geoposizioni etc).

  5. Quale che sia il modo in cui accediamo ai nostri contenuti, sono comunque presenti degli strumenti per interagire con i medesimi: possiamo visualizzare le immagini, riprodurre i video con tutti i comandi del caso (riproduci, ripeti, avanti, indietro, pausa), rinominare/cancellare/scaricare i file e creare sempre nuove cartelle e sottocartelle in cui caricare nuovi contenuti.

Screenshot.31510.1000000

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>