Come si effettua l’iscrizione all’Asi, l’Automotoclub Storico Italiano

L’ASI, l’Automotoclub Storico Italiano, con oltre 140.000 associati, è un pubblico registro che, dal 1966, rappresenta il motorismo storico italiano e sostiene e tutela i suoi interessi promuovendone l’importanza culturale e sociale.
Bastano 20 anni per dichiarare l’auto “veicolo di interesse storico e collezionistico“. Il veicolo deve rispondere ai requisiti minimi del Regolamento Tecnico ed in particolare deve essere in ottime condizioni: motore originale o conforme all’originale, così come le altre parti; carrozzeria in ottimo stato (non sono ammesse ammaccature o punti di ruggine), sedili e interni in stato dignitoso.

asi_auto_F

 

Istruzioni

  1. Per entrare a far parte del pubblico registro ASI è necessario iscriversi ad un Club Federato ASI (il cui elenco è consultabile sul sito ufficiale) attraverso il quale si potranno fare le pratiche per l’iscrizione dell’auto.

  2. Occorre versare la quota associativa all’ASI di 41,32 euro all'anno più una quota da versare al club (variabile) ma complessivamente del valore di almeno 100 euro, produrre copia della carta di identità del proprietario, copia del libretto di circolazione e del certificato di proprietà (se disponibile), n. 6 foto dell’auto (dall’angolo anteriore con vista del muso con targa e fiancata sinistra, dall’angolo posteriore con vista del posteriore con targa e fiancata destra, del motore dove si vedono per intero tutti i componenti, dei sedili anteriori compreso i poggiatesta e senza coperture o tappetini, del numero di telaio punzonato e della targhetta in alluminio rivettata con numero di telaio e nome del modello) ed il modulo di iscrizione compilato.

  3. La documentazione va consegnata al club federato che, fatte le dovute istruttorie e verifiche sull’auto, la inoltra all’ASI che rilascia l’attestato di iscrizione ovvero certifica lo stato di interesse storico e l’iscrizione del veicolo nel pubblico registro.

  4. L’ASI rilascia, altresì, il certificato sostitutivo delle caratteristiche tecniche che attesta la validità dell’auto ai fini storici e può essere utilizzato per una nuova immatricolazione, il certificato di identità (omologazione) che attesta l’autenticità storica del mezzo e la carta di identità FIVA che identifica il veicolo storico e consente la partecipazione alle manifestazioni del calendario internazionale FIVA.

  5. L’iscrizione dà diritto alla tessera ASI che permette di usufruire di tutti i servizi erogati dall’associazione (gratuiti e a pagamento) e permette, inoltre, di beneficiare di vantaggi e facilitazioni per la circolazione (polizza di assicurazione a tariffa fissa cioè senza bonus malus, agevolazioni e/o esenzioni sul bollo per auto, ecc.) che vengono riconosciuti per la valenza storica e sociale che rappresentano.

  6. Con la tessere ASI si riceve la rivista ufficiale dell’associazione "La Manovella" tramite la quale si è aggiornati costantemente sulle iniziative, sui progetti e sulle agevolazioni riservate ai soci.

Logo ASI 200pt

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>